Blog header

Dip. Geopolitica e Difesa (GED) MR - Caminetti rooseveltiani: Il Programma per la Difesa. Proposte e budget a confronto.

Il Programma per la Difesa: proposte e budget a confronto- GED N.35 - Caminetti rooseveltiani. A cura di Roberto HechichGedcavour 77471

Leggi tutto: Dip. Geopolitica e Difesa (GED) MR - Caminetti rooseveltiani: Il Programma per la Difesa. Proposte...

Gioele Magaldi e Enrico Montesano obbediscono alla Costituzione sotto la statua di Giordano Bruno: video del 17 Febbraio 2021

Video del 17 Febbraio 2021: Gioele Magaldi e Enrico Montesano obbediscono alla Costituzione sotto la statua di Giordano Bruno - MRTV
Costituzione 8595f

Leggi tutto: Gioele Magaldi e Enrico Montesano obbediscono alla Costituzione sotto la statua di Giordano Bruno:...

Cure precoci: la svolta, malgrado il ministro senza speranza

Speranza 916e3

Le prossime settimane non saranno facili, avverte Roberto Speranza, dopo 365 giorni e 52 settimane tutt'altro che allegre, per gli italiani. Sarebbe bello, aggiunge, poter annunciare il ritorno alla vita, e invece tocca rassegnarsi (ancora) alla clausura. No, signor ministro: non ci siamo. Sarebbe bello, semmai, poter finalmente dire - sia pure con almeno sei mesi di ritardo - che ormai abbiamo trovato il modo di uscire dai guai. Sarebbe splendido poter comunicare agli italiani che ora siamo attrezzati, meglio tardi che mai, di fronte alla calamità Covid. Come? Nel modo più semplice: abilitando i medici di base a intervenire subito sui pazienti, ai primissimi sintomi, senza cioè aspettare che si aggravino, al punto da dover ricorrere alla respirazione assistita, in ospedale. E' francamente sconcertante che i medici del territorio non siano ancora stati istruiti su come procedere, mediante un opportuno protocollo. Ed è surreale che il ministro della salute - dopo un anno intero trascorso a fare non si sa bene cosa - abbia il cattivo gusto di ripresentarsi in pubblico, con la stessa faccia, a ripetere quello che diceva esattamente un anno fa.

Leggi tutto: Cure precoci: la svolta, malgrado il ministro senza speranza

Conosci te stesso: nuovo format sperimentale di riflessione socio-politica(6°Video). A cura di Francesco Coni

Conosci te stesso(così è se gli pare): spazio sperimentale di riflessione socio-politica (6° Video) - A cura di Francesco Coni 
Copertina Puntata 06 ac77f

Leggi tutto: Conosci te stesso: nuovo format sperimentale di riflessione socio-politica(6°Video). A cura di...

Dip. Università e Ricerca MR - Rubrica Scienze, Polis e Pianeta: (Fanta)scienza, tra confini... immaginari.

(Fanta)scienza, tra confini... immaginari - A cura di Roberto Peron - Rubrica Scienze, Polis e Pianeta - MRTVScienzafanta 5e0fc

Leggi tutto: Dip. Università e Ricerca MR - Rubrica Scienze, Polis e Pianeta: (Fanta)scienza, tra confini......

Gioele Magaldi: sconfitti i "terroristi del lockdown", Draghi punta sulle cure domiciliari

Magaldi: sconfitti i "terroristi del lockdown", a maggio staremo meglio grazie alla scelta di Draghi di puntare sulle cure precoci per guarire dal Covid evitando l'ospedale



Il presidente del Movimento Roosevelt approva le prime mosse del nuovo governo: gradualmente emarginati i fanatici delle restrizioni, protagonisti della malagestione della pandemia. Malati finora lasciati a casa senza terapie prima del ricovero, gonfiando così i numeri dell'emergenza (esasperati dai media per fare sensazionalismo)

 


«La pacchia dell'emergenza è finita: sia per i media sensazionalisti che per i "terroristi del lockdown", che nei giorni scorsi avevano inutilmente invocato il ritorno delle chiusure totali». Gioele Magaldi, presidente del Movimento Roosevelt, segue con apprezzamento le prime mosse del governo Draghi. «E' ingiusto imputare al nuovo premier un'eccessiva prudenza, perché bisogna tenere conto della disastrosa situazione ereditata: per un anno, i pazienti affetti da Covid sono stati curati solo all'ospedale, cioè molto spesso quand'era ormai troppo tardi».

Leggi tutto: Gioele Magaldi: sconfitti i "terroristi del lockdown", Draghi punta sulle cure domiciliari

Una lettura della sentenza n. 2102/2021 del TAR Lazio - Sarà un'ascesa di Sisifo?

Tabella DPCM mascherine scuola bf9d4
In seguito alla discussione avvenuta in Roma nella camera di consiglio del giorno 10 febbraio 2021, la sentenza n. 2102/2021 del Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio (Sezione Prima), relativa al ricorso numero di registro generale 9424 del 2020, ha dichiarato l’illegittimità dell’art. 1, comma 9, lett. s), del DPCM 3 novembre 2020, che aveva imposto “l’uso della mascherina ai bambini di età compresa fra i 6 e gli 11 anni, specificando che tale obbligo permane durante l’orario scolastico” [§ 9.1.2].

Tra i molteplici e rilevanti vizi riscontrati nel provvedimento (al quale, anche sulla scorta delle note del MIUR nn. 1990 e 1994, si è richiamato chi ha ritenuto di estendere l’obbligo anche ad ambiti scolastici e a circostanze non contemplati dal DPCM del 3 novembre) figurano l’irragionevolezza, il “difetto di istruttoria e di motivazione”, oltreché il “non corretto esercizio della discrezionalità amministrativa sotto forma di eccesso di potere”.

La sentenza non comporta effetti pratici immediati: il decreto in questione ha perso infatti efficacia il 3 dicembre 2020, “essendo stato sostituito dal DPCM del 3 dicembre 2020, anch’esso nelle more scaduto e sostituito dal DPCM del 14 gennaio 2021”. Ciononostante, le motivazioni che accompagnano il pronunciamento si attagliano perfettamente nella sostanza anche ai decreti successivi, i quali “hanno reiterato testualmente la medesima misura in questa sede censurata” [§ 7]. Per questo motivo, è deprecabile che una bozza del primo DPCM del governo Draghi riproponga impudentemente per l’ennesima volta – e in una formulazione identica a quella del decreto precedente – lo stesso provvedimento appena giudicato illegittimo dal TAR del Lazio (v. tabella sopra).

Leggi tutto: Una lettura della sentenza n. 2102/2021 del TAR Lazio - Sarà un'ascesa di Sisifo?

Pilules de sagesses rooseveltiennes N.12: Démocratie et Libertés fondamentales sous l’état d’urgence sanitaire

Pilules de sagesses rooseveltiennes: Démocratie et Libertés fondamentales sous l’état d’urgence sanitairepils12 0c4e7

Leggi tutto: Pilules de sagesses rooseveltiennes N.12: Démocratie et Libertés fondamentales sous l’état...

Leggendo il "Piano Nazionale Sanitario in risposta a un'eventuale emergenza pandemica da covid-19"

Cito direttamente dal "Piano Nazionale Sanitario in risposta a un'eventuale emergenza pandemica da covid-19", recentemente DESECRETATO a seguito di sentenza del TAR del Lazio. Il documento venne creato a fine febbraio dal Ministero della Salute, ed è attualmente è disponibile qui: http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pubblicazioni_3005_0_alleg.pdf

Il documento inizia con il capitoletto denominato "Messaggi chiave":

"I dati disponibili in Cina hanno dimostrato che: SARS cov 2 ha un elevato potenziale epidemico, e le misure di contenimento tempestive e radicali sono efficaci nel ridurre l'R0 sotto il livello soglia e nel tenere sotto controllo l'epidemia."
"Come evidenziato dall'OMS al momento non esistono nè vaccini nè farmaci ad azione antivirale diretta contro Sarscov2 pertanto gli interventi non farmacologici per il contenimento dei casi e l'accesso a terapie di supporto adeguate alla presentazione clinica sono gli unici strumenti disponibili. Ad oggi non è noto quando saranno disponibili i farmaci ed i vaccini attualmente in corso di sperimentazione."

Leggete bene, andate a controllare, se necessario rileggete: queste sono le frasi PIU'SPECIFICHE che riguardano cure e rimedi. O meglio, sono le UNICHE frasi a riguardo: nella prima pagina di testo (pagina 4 su 56) TERMINA la trattazione dei rimedi farmacologici, e comincia una sterminata trattazione dei rimedi non-farmacologici come distanziamenti, mascherine, ecc... suddivisi per varie fattispecie e situazioni, e di una riorganizzazione del sistema sanitario nazionale in termini di gestione prettamente quantitativa. Il documento termina con le indicazioni per l'uso della ventilazione assistita nei casi gravi.

In questo "Piano Nazionale Sanitario in risposta a un'eventuale emergenza pandemica da covid-19" insomma, non si prevede lo studio della patologia nei suoi meccanismi d'azione, l'avvio di sperimentazioni di farmaci e rimedi più o meno comuni, l'ascolto di ciò che emergerà dalle esperienze dei medici di base che costituiscono di fatto la "prima linea". Queste cose, non vengono neanche citate come possibilità.

L'unica attenzione è posta sulla limitazione del contagio con sistemi a-specifici. Il motivo implicito è quello espresso nelle prime righe: l'OMS non ha indicato cure, per cui il sistema sanitario non sente ufficialmente il dovere, la responsabilità, la necessità...di cercare cure, ma dedica ogni attenzione solo a proteggere gli operatori e gestire la diffusione di un virus.

  • Domanda: perchè SOLTANTO l'OMS (o al limite i cinesi, fonti dei 3 studi citati in bibliografia) vengono ritenuti in grado di fornire soluzioni?
  • Perchè, se si definiscono nei minimi particolari le procedure anticontagio (che richiedono alla società un danno enorme e certo, verificatosi puntualmente), non vengono spese altrettante (o meglio: ancora maggiori) energie nella ricerca di cure??
  • Perchè viene messo nero su bianco un simile atteggiamento di assoluta impotenza e dipendenza da filiere decisionali esterne, senza minimanente pensare di organizzare e mettere a frutto alcuna risorsa nazionale se non per quella che appare già in partenza come una disperata e insufficiente autodifesa?

E sopratutto, ammessa (e non concessa) la buonafede per l'iniziale effetto sorpresa, perchè su questa strada si è proceduto per un intero anno, ritardando in ogni modo le iniziative di gruppi e singoli medici che hanno creato via via protocolli sempre più efficaci, cercando in più occasioni, fin da aprile, l'ascolto delle istituzioni? Ad oggi sono decine i medici che si sono esposti con protocolli a basso costo e con efficacia a loro dire quasi totale, e migliaia sono di fatto i medici che simili protocolli praticano comunemente o hanno cominciato a praticare in solitudine: per mero buon senso.

Il Ministero può spiegare tutto questo?

Conosci te stesso: nuovo format sperimentale di riflessione socio-politica(5°Video). A cura di Francesco Coni

Conosci te stesso(così è se gli pare): spazio sperimentale di riflessione socio-politica (5° Video) - A cura di Francesco Coni Copertina Puntata 05 fda35

Leggi tutto: Conosci te stesso: nuovo format sperimentale di riflessione socio-politica(5°Video). A cura di...

Gioele Magaldi: Avviso a Draghi. Eliminare tutte le restrizioni e riaprire l'Italia entro il prossimo 1 Maggio

Magaldi avverte Draghi: riaprire l'Italia prima che sia troppo tardi. Entro il prossimo Primo Maggio tutte le restrizioni-Covid dovranno essere eliminate, o il paese morirà

L'autore di "Massoni" annuncia un'assemblea del Movimento Roosevelt il giorno della Festa dei Lavoratori, che culminerà con un raduno (notturno) a piazza dei Campo dei Fiori, a Roma. «Se per allora l'Italia non sarà stata riaperta, il neo-premier potrà scordarsi di essere eletto al Quirinale nel 2022».

 

«Rimozione delle restrizioni, a cominciare dal coprifuoco, e riapertura del paese, a partire da quella serale dei ristoranti. Viceversa l'economia collasserà, e Mario Draghi il Quirinale lo vedrà solo col binocolo». Parole dure, quelle che il presidente del Movimento Roosevelt rivolge al nuovo capo del governo, invitandolo a sbarazzarsi in tempi brevi dei "fanatici" delle restrizioni-Covid. «Se non altro - rivela Gioele Magaldi - in questi giorni abbiamo ottenuto una prima vittoria: dopo un aspro confronto dietro le quinte è stata infatti scongiurata l'adozione di un nuovo lockdown, invocata a gran voce dalla potente fazione che, per bocca di personaggi come Walter Ricciardi, preme per richiudere nuovamente in casa gli italiani».

Leggi tutto: Gioele Magaldi: Avviso a Draghi. Eliminare tutte le restrizioni e riaprire l'Italia entro il...

Dip. Università e Ricerca MR - Rubrica Scienze, Polis e Pianeta: Speciale Scienza, Pseudoscienza, Coscienza e Scentismo

Scienza, Pseudoscienza, Coscienza e Scentismo. Speciale a cura di Roberto Peron, con Gioele Magaldi - Dip. Università e Ricerca MR - Rubrica Scienze, Polis e Pianeta - MRTV
SCIENZASENTIERO 0ab2d

Leggi tutto: Dip. Università e Ricerca MR - Rubrica Scienze, Polis e Pianeta: Speciale Scienza, Pseudoscienza,...

Gioele Magaldi: denuncia delle fake news sulla protesta anti-lockdown del 17 Febbraio a Roma

Magaldi: incredibile delirio di bugie a mezzo stampa. Molte fake news sulla protesta anti-lockdown del 17 febbraio a Roma: cena e poi passeggiata a Campo dei Fiori


Il presidente del Movimento Roosevelt: «Non siamo "negazionisti", non siamo stati "sorpresi" dalla polizia (ci eravamo auto-denunciati, avvisando le autorità con settimane di anticipo). Al ristorante non siamo stati interrotti né multati da nessuno. E poi in piazza, con Enrico Montesano, non siamo stati neppure sanzionati. Ora siamo noi a denunciare i giornali: per calunnia e diffamazione».

«Una incredibile, indecente collezione di falsità a mezzo stampa: chiediamo immediata rettifica, nei termini di legge, e intanto ci prepariamo a denunciare i media in sede giudiziaria e anche all'Ordine dei Giornalisti». Sconcerto, da parte di Gioele Magaldi, per la disinformazione (con risvolti anche penali) prodotta da diverse testate all'indomani della pacifica protesta anti-lockdown promossa dal Movimento Roosevelt il 17 febbraio a Roma, largamente anticipata in modo pubblico con comunicati stampa e video su YouTube. Il programma: una cena al ristorante "Habituè" in via dei Gordiani 22 e poi una passeggiata in piazza Campo dei Fiori, ai piedi della statua di Giordano Bruno (alla quale ha partecipato anche l'attore Enrico Montesano), per protestare contro alcune restrizioni introdotte con il Covid, dal coprifuoco, al divieto di cenare la sera nei ristoranti, all'obbligo di indossare le mascherine all'aperto.

«La ricostruzione offerta l'indomani da alcuni media - afferma Magaldi, presidente del Movimento Roosevelt - è una sequenza impressionante di menzogne, veicolate a mezzo stampa». Hanno scritto che la riunione al ristorante sarebbe stata clandestina: «Falso, era stata annunciata pubblicamente». Hanno aggiunto che la cena sarebbe stata interrotta dalla polizia, su segnalazione di qualcuno: «Falso, la cena si è svolta regolarmente e senza alcuna interruzione», conferma Magaldi. Hanno scritto che a piazza Campo dei Fiori i militanti sarebbero stati sanzionati: «Altra falsità: sono solo state identificate 30 persone, meno di quelle effettivamente presenti, giunte a diverse ondate, senza il rilascio di alcun verbale né di alcuna contestazione scritta». Hanno riportato, infine, che ai "rooseveltiani" sarebbe stata contestata una manifestazione non autorizzata, per la quale sarebbe stata prevista la richiesta di occupazione del suolo pubblico: «Falso anche questo: la nostra era solo una "passeggiata", per la quale - a norma di legge - notoriamente non è prevista nessuna autorizzazione specifica».

Leggi tutto: Gioele Magaldi: denuncia delle fake news sulla protesta anti-lockdown del 17 Febbraio a Roma

Translate

Iscrizione al Movimento Roosevelt

70,00€

Iscrizione / Rinnovo annuale (1 anno - 365 giorni dalla data dell'iscrizione) al Movimento Roosevelt. (Pagamento con PayPal o bonifico bancario).
Effettuando il pagamento con Paypal il rinnovo è automatico di anno in anno

Iscriviti al Movimento Roosevelt e fai sentire la tua voce scrivendo sul Blog!

Login Form

Cerca nel Blog

Archivio Video Gioele Magaldi

Massoneria on air archivio

Massoneria on air archivio 300

Massoneria on air archivio 300