Blog header

Uomini e topi

Mikhail Gorbaciov 76372

Troppo bella, la pace nel mondo. Era il sogno di Gorbaciov: la fine universale delle ostilità, e l'avvento di una nuova era per il genere umano. Lo sistemarono velocemente, con un golpe. A seguire: lo sfacelo dell'Urss e la svendita della Russia, la guerra in Cecenia, il martirio della Jugoslavia. Archiviata la narrazione gorbacioviana, riecco il film dell'orrore: 11 Settembre, e dunque guerra. Afghanistan, Iraq, Libia, Yemen, Siria. L'agenda del mondo ridotta a pura emergenza: il terrorismo, il clima, e ora il virus. Via Gorbaciov, in prima pagina sono finiti Bin Laden e Al-Baghdadi, Greta Thunberg, Bill Gates. Dall'universale al particulare italico: la paura dei migranti, la paura di Salvini, la paura del Covid. Tutti accessori dell'unico sostantivo permanente, la paura, ormai imposta come regola e dovere civile per gli ex cittadini, virtualmente trasformati in topi dal primo ministro venuto dal nulla e dalla sua oscura coorte di plenipotenziari tuttologi. Se il grande Mikhail Sergeevič vagheggiava per tutti noi un'alleanza internazionale di intelligenza cooperativa, spalancata su un futuro da abbracciare, nel giro di trent'anni siamo arrivati alla più grottesca zootecnia di massa che la letteratura distopica potesse immaginare, e proprio nei termini disegnati da scrittori come Huxley e Orwell: il topo è felicissimo di stare chiuso in gabbia, e squittisce indispettito verso chi cerca di evadere.

Leggi tutto: Uomini e topi

E adesso che si fa?

La mattinata inizia con una splendida notizia.....

https://youtu.be/iA6eQ2C6fKU


Praticamente ormai nella sola Italia, nonostante i mille tentativi di ostacolare la ricerca e bloccare e diffamare la divulgazione dei successi ottenuti dal Professor De Donno in poi, abbiamo praticamente più cure possibili che contagiati, eppure nonostante tutto, invece che gridare al Mondo con orgoglio i grandi risultati dei nostri grandi medici e ricercatori, si continua con censura di regime, diffamazioni continue da parte de “I PROFESSIONISTI DELL’INFORMAZIONE”, e se non basta invio dei NAS ed intimidazioni varie....

IMG 3182 0188d

Leggi tutto: E adesso che si fa?

La prevalenza dell'Intelligente Asintomatico

Andrea Bocelli 5acc1

E' in corso qualcosa di inaudito, mostruoso e sinistro, ma l'Intelligente Asintomatico insiste nel voler occultare le sue sinapsi, come se volesse fingersi politicamente cerebroleso: preferisce rifugiarsi nel rassicurante tifo calcistico - buoni contro cattivi - anziché affrontare la scomodità del ragionamento, la lucidità dell'analisi, il nudo linguaggio dei fatti. L'Italia si candida a essere la capitale europea del Covid, unico paese del vecchio continente ad auto-proclamarsi patria della nuova peste, nell'estate in cui i militari in assetto da guerra spaventano i bagnanti sulle spiagge e la ministressa della pubblica istruzione sconcerta genitori e alunni collaudando in televisione le seggiole-banco a rotelle: aggeggi grotteschi che secondo ogni previsione metteranno nel freezer l'infanzia, trasformando i bambini in degenti cronici del nuovo manicomio-scuola, futuri clienti dello psicologo e pazienti dei medici specializzati in patologie psicosomatiche. Eppure va tutto bene, sembra dirsi l'Intelligente Asintomatico, per far rima con lo slogan demenziale che preparò lo storytelling della catastrofe, "andrà tutto bene". E visto che va tutto così bene, anzi benissimo, è normale che il governo-apocalisse proroghi l'aberrante stato d'eccezione, così come è normale che la sedicente opposizione - al netto dei proclami gridati - di fatto permetta (grazie alle provvidenziali assenze tattiche) che anche l'ultimo decreto-vergogna venga infine approvato, al Senato, sia pure per un solo voto di scarto. Tutto questo non potrebbe accadere, senza la prevalenza - nell'opinione pubblica - dell'Intelligente Asintomatico.

Leggi tutto: La prevalenza dell'Intelligente Asintomatico

Pillules de sagesse rooseveltiennes. Santè N.2:la France et l’Europe pendant le covid et l’actualité

Pillules de sagesse rooseveltienne. Santé N.2 : la France et l’Europe pendant le covid et l’actualité

En ce période « post-covid », nous faisons un bref bilan des approches à cette pandémie, de la part de la France et plus en général de l’Europe.

Beaucoup des problèmes se sont révélés communs pour nos systèmes de santé, mais en revanche, chaque état semble avoir fait face au coronavirus de manière assez différente, des critères différents pour les méthodes de comptabilité, mais des erreurs communes qui aurait pu être évités.
C’est dommage que en tant qu’union européenne, une fois de plus, on a assisté depuis les débuts (assez catastrophiques) plutôt à une « désunion » européenne, chose qu’on dénonce depuis longtemps nous du Mouvement Roosevelt.

Leggi tutto: Pillules de sagesse rooseveltiennes. Santè N.2:la France et l’Europe pendant le covid et l’actualité

Nasce "Italexit" di Gianluigi Paragone: si riconoscano i meriti, ma si facciano anche i distinguo

Magaldi: i migliori auguri a "Italexit" di Gianluigi Paragone, che ha il merito di aver portato nella televisione italiana Paolo Barnard e la Modern Modern Theory

Il presidente del Movimento Roosevelt: noi restiamo europeisti e lontanissimi da chi chiede l'uscita dall'Europa, ma in questa Unione Europea non c'è proprio niente da salvare

«Restiamo avversari, ma porgo sinceri auguri a Gianluigi Paragone per il suo "Italexit": ha tutto il diritto di non essere scomunicato come eretico solo perché osa mettere in discussione questa Unione Europea, che è semplicemente irriformabile. Anche con l'ultima farsa del Recovery Fund, rivelatasi una amarissima beffa per l'Italia, Bruxelles ha confermato di essere un covo di forsennati sovranismi nazionistici, dietro il paravento ipocrita del falso europeismo». Gioele Magaldi, presidente del Movimento Roosevelt ed esponente italiano del circuito massonico progressista sovranazionale, riconosce la lealtà di Paragone: «E' sempre stato su posizioni fortemente critiche rispetto all'Ue, e si era candidato coi 5 Stelle animato da propositi di radicale rinnovamento. Dopo aver sostenuto il tentativo gialloverde, si è ribellato alla deriva "democristiana" dei pentastellati. E ora è coerente, nel tentare di restare fedele alle sue idee».

Tra i meriti che Magaldi attribuisce a Paragone, come giornalista, c'è quello di aver introdotto in Italia la Modern Money Theory attraverso un ospite spigoloso come Paolo Barnard, presente in trasmissioni televisive come "La Gabbia". «La Mmt - sottolinea Magaldi - è una forma "estrema" di economia keynesiana: non a caso - aggiunge il leader "rooseveltiano" - è stata citata da Mario Draghi, come appositamente richiestogli dalla massoneria progressista, prima ancora di lasciare la Bce: era il segnale attraverso cui Draghi certificava il suo storico divorzio dallo schieramento "neoaristocratico" e il suo impegno ad abbracciare la causa progressista». A questo punto, mentre da più parti si fa il nome di Draghi per sostituire Conte, resta da vedere come si muoverà il Quirinale: «E' da capire - aggiunge Magaldi - se il presidente Mattarella, da servizievole paramassone qual è, seguirà la svolta del suo patrono Draghi». E spiega: «Mattarella sa benissimo che fu proprio Draghi a convincere Renzi a farlo eleggere al Quirinale».

Leggi tutto: Nasce "Italexit" di Gianluigi Paragone: si riconoscano i meriti, ma si facciano anche i distinguo

MRTV Diario di una coppia -Comunicazione di Coppia: Cosa NON fare. Rinfacciare

DIARIO DI UNA COPPIA: RUBRICA SULLA COMUNICAZIONE EFFICACE NELLA RELAZIONE DI COPPIA. Puntata 4. IL DIALOGO DISFUNZIONALE (Parte 3 di 8)SECONDO INGREDIENTE DEL COCKTAIL MALEFICO: RINFACCIARE
ddc4 04795

Leggi tutto: MRTV Diario di una coppia -Comunicazione di Coppia: Cosa NON fare. Rinfacciare

Translate

Iscrizione al Movimento Roosevelt

70,00€

Iscrizione / Rinnovo annuale (1 anno - 365 giorni dalla data dell'iscrizione) al Movimento Roosevelt. (Pagamento con PayPal o bonifico bancario).
Effettuando il pagamento con Paypal il rinnovo è automatico di anno in anno

Iscriviti al Movimento Roosevelt e fai sentire la tua voce scrivendo sul Blog!

Login Form

Archivio Video Gioele Magaldi

Massoneria on air archivio

Massoneria on air archivio 300

Massoneria on air archivio 300