Blog header

Dig.eat 2021: Il Movimento Roosevelt in collaborazione con ANORC su alcuni incontri dell'evento annuale sul digitale

Dig.eat 2021 - Con la partecipazione di soci rooseveltiani all'organizzazione di alcuni eventi

E' un momento in cui il digitale in generale e i social media in particolare, stanno diventando protagonisti delle nostre vite.  Le censure di Twitter e FB (procurate in occidente  e subite in oriente) arrivano alle prime pagine dei giornali e scuotono certezze e convinzioni, zoom e altre piattaforme consimili stanno spopolando in tempi di lockdown. , 

Dig.eat 2021 offre una panoramica a 360° sul mondo digitale e gli strumenti per orientarsi in questo apparente bailamme. 

Dal 18 gennaio al 12 febbraio. 

Dig.eat ae30e














prequel 17e9d

Leggi tutto: Dig.eat 2021: Il Movimento Roosevelt in collaborazione con ANORC su alcuni incontri dell'evento...

Il gioco dell'oca con la Scuola: articolo di Monica Soldano

SCUOLA,  il TAR Lombardia ordina di riaprire, ma è un gioco dell’oca senza fine.

 
In Lombardia, dei genitori chiedono ed ottengono dal TAR  la riapertura delle scuole secondarie da subito e la sospensione dell’ordinanza regionale, che le avrebbe fatte ripartire in presenza, il 24 gennaio. I giudici, entreranno nel merito, in camera di consiglio il 27 gennaio, ma il finale di partita non è scontato. Vediamo il perché.

Di Monica Soldano


gamer sleeping at the table KLFMHN6 a2769

Leggi tutto: Il gioco dell'oca con la Scuola: articolo di Monica Soldano

Psychotic Holocaust - part 1

Can we believe in the wrong out of sheer fear, if our fear allows it?
The loss of self-respect is an important step in breaking down our personality. Children always want a beginning, a middle section, an end, and one who explains everything afterwards. We love good stories.
This is what the psychiatrist Bruno Bettelheim wrote in his book "The Informed Heart". He himself was a survivor of two German concentration camps.

Since we have to become children in order to be formed, not only structured fairy tales are necessary. Pressure needs to be expanded. The goal is infantilization.Victims identify with the guards. Denounce others.
It's like a game too. Psychiatrist Thomas Szasz wrote that the loss of norms affects the individual - people not only need other people, they also need games! Games worth playing. Well, let's play the Mask game.

How do I become a "good" child? By not being heard or seen. And by having no opinion. But we should be even more: we should be invisible. Everyone must be so much a part of the crowd, deprived of all individuality, that we cannot be distinguished from anyone else at any time.

Put on the mask. That could be the "Mass State" Betellheim mentioned.


But how do we compensate? Another way is to let out the anger against against ourselves. The victim needs strength, i.e., which is orientation towards the perpetrator. Like the child that is dependent on its parents. So, the victim knews instinctively what the perpetrator wants. The perfect "society" machine.

Resistance is accepted, but the individual must be brought into conflict with the group at all costs. This is why most people are conform rather than a rebel. In the German mass Nazi state, the few actual denunciations at home were enough to generate distrust everywhere. This led to the fact that the damage was caused by the fact that the parents were permanently (!) afraid of the consequences of what they said in front of their own (!) Children. As a result, inner security disappeared, and with it self-respect, as well as self-worth and autonomy.

The over-adjustment to current norms took place in the Middle Ages, for example in the Nazi mass state, and now in the Operation "Pandemic 19-21". In the Middle Ages it was piety that had to be turned to extremes, everyone had to show at all times that they were 200% believers in God. Prayer and rituals were not enough, Others had to be denounced.. The same thing under Hitler: Rituals, the Hitler salute, belonging were not enough. Others had to be denounced. And now, 2021 - too: Which neighbor leaves the house when and at what time? Others have to be denounced.

These are Games to play, according to Szasz. Loss of maturity, self-respect and security, according to Bettelheim. I also experience this schizoid nature in my everyday work, in the social, medical field.
If someone is not sure, he must not show any reaction. What's more, he must be stupid and unseen. Another step into Infantilization.

Put on the mask.

People are in tendsion, are anxious, if they don't know if salvation or punishment is coming. Loosening or lockdown. Such individuals can no longer determine their fate or their lives. Vaccinations will not correct this. There is no chemical cure for dehumanization, loss of adulthood. People thus become underage children. The only thought: "Let it be over, no matter how." Such people accept any punishment. Thousands or Millions of such individuals are controlled by a handful of leaders. A permanent tension to protect one's life.

If things happen too quickly, too often, too violently, as Alvin Toffler and Fred Emery wrote in the 70s, it comes to withdrawal, apathy, or blind destruction. There is a limit to Adaption. Animal experiments show this. The pressure to do the impossible in a short amount of time leads to mutual feuds among people.

Our insides get desperate. We take over the thinking of the perpetrators. Our own thinking becomes alien to us. Dissociative. A de personalization. Just as parents withhold food from children, the state takes away people's freedom. Too much of what we do depends on cooperation with others.
Anyone who calls for awareness or self-reflection does not understand what Szasz wrote: Awareness or self-reflection depends on the position someone is in. It is a social characteristic, not a personal problem.
Waht is the position of a child?

Human freedom is being replaced by technical possibilities. But material freedom must always be there  additionally. If it replaces the emotional, there is a risk of addiction. Welcome to the current situation, where distance is even called "social". I don't go with that double thinking and newspeak.

To obey is like working well: it leads to people being able to respect respect themselves. People feel important when they are in control and when they are being controlled. People who believe in a crime by their own government also had to believe that their government was terrible. It also undermined their self-respect. So you can't believe it.

Some degree of internal security is regained through conformity. The price is to identify with tyranny. Without reservation. Liberation is the task of autonomy. This inner conflict is sometimes so great that some kill themselves.
Yes, we love conformity. But we have to choose: martyr or self-respecting.

When our ability to shape our own future is destroyed, we lose all options. Determining your own behavior depending on the situation is the greatest freedom. I believe - like Szasz - that freedom is more important than health. Why, and much more - and how I mean it, I describe in the second part of the "Psychotic Holocaust".

In the book "NEIN - The world of the Accused" by german Walter Jens, it is said that there were once beings on this planet who were called "humans". I want us to keep calling them that.



Dip. Geopolitica e Difesa (GED) MR - Caminetti rooseveltiani: Italia. I vincoli esterni (2a puntata)

Italia: i vincoli esterni (2a puntata) - GED N.30 - Caminetti rooseveltiani. A cura di Roberto Hechich, ospite Gioele Magaldiitalia2 43eff

Leggi tutto: Dip. Geopolitica e Difesa (GED) MR - Caminetti rooseveltiani: Italia. I vincoli esterni (2a puntata)

"Io Apro" a Milano e Roma: Il Movimento Roosevelt dalla parte di chi si ribella ai folli divieti

Il Movimento Roosevelt con i ristoratori di "Io Apro" a Milano e Roma: torniamo a vivere, protestiamo contro i folli divieti che hanno ucciso 400.000 aziende italiane

 

«Ribelliamoci, la scelta non può essere tra morire di Covid o morire di fame. La situazione è tragica, se andare a cena in un ristorante diventa un atto rivoluzionario». Gioele Magaldi: in campo i primi volontari della Milizia Rooseventiana. «Nessuno pensi che la nonviolenza sia un cedimento di fronte a chi ci strappa di dosso la libertà: se si arriva alla tirannide, la risposta sarà la rivoluzione»

 

Il Movimento Roosevelt aderisce alla "protesta gentile" dei 30.000 ristoratori di "Io Apro": i primi volontari della Milizia Rooseveltiana saranno presenti in due ristoranti, a Roma e a Milano, la sera di venerdì 15 gennaio. «Saranno con noi gli avvocati del Sostegno Legale Rooseveltiano, per vigilare sui comportamenti delle forze dell'ordine, ove intervenissero: violeremo infatti in coprifuoco e, se i locali fossero al completo, ci assembreremo all'esterno». Le due dimostrazioni saranno seguite in diretta da "MRTV", in streaming web, mentre un collegamento sarà effettuato anche da "Border Nights".

 

«La situazione è tragica, se il solo fatto di uscire a cena, una sera, diventa un atto rivoluzionario», dice Gioele Magaldi, presidente del Movimento Roosevelt, che contesta integralmente l'impianto repressivo adottato per l'emergenza Covid: «Le restrizioni, che sono incostituzionali, sono inefficaci per debellare l'epidemia ma, in compenso, si sono rivelate perfette per devastare l'economia italiana, distruggere la socialità e quindi minare gravemente la salute psico-fisica delle persone».

Leggi tutto: "Io Apro" a Milano e Roma: Il Movimento Roosevelt dalla parte di chi si ribella ai folli divieti

Fascicolo Sanitario Elettronico e obbligo al consenso: Monica Soldano intervista Andrea Lisi (Anorc)

Fascicolo Sanitario Elettronico: cancellato l’obbligo al consenso per l’alimentazione dei dati sanitari?

 

Intervista all’avv. Andrea Lisi, presidente di ANORC professioni
Andrea Lisi b3e9e

Leggi tutto: Fascicolo Sanitario Elettronico e obbligo al consenso: Monica Soldano intervista Andrea Lisi (Anorc)

WhatsApp-Bufala: Un chiaro esempio di agenda politica e manipolazione mediatica?

Bufale e Il Sole 24 ORE si sono affrettati a chiamare bufala/fake news la notizia sul cambio delle regole riguardanti la privacy di Whatsapp.



In Europa siamo protetti! Santo GDPR!



Direi quattro cose a riguardo:

1) davvero quel tipo di informazioni non sono già accessibili da alcuna organizzazione pubblica e/o privata? Snowden docet



2) si può definire una fake news FAKE perché parla di fatti avvenuti in altre nazioni e non in italia (sedicentemente)? Questo è puro framing. Non leggete la volontà di screditare chi sta facendo informazione?



3) ammettendo anche che in italia le nuove regole sulla privacy non vegano applicate, il nostro senso civico, sociale e politico può accettare questo tipo di arroganza, intromissione e prepotenza da parte di un privato, anche se avviene altrove??



4) quante volte abbiamo sentito dire:”ma è cosí in tutto il mondo, perché noi dobbiamo essere diversi”? Quello che una persona, o società, fa ad altri, domani lo potrà fare anche a te.

Io sicuramente sto lasciando Whatsapp (insieme ad altri).



https://www.bufale.net/addio-whatsapp-per-passare-a-signal-la-bufala-su-aggiornamento-privacy-e-nuovi-termini/



Ps dato l’attacco alla libertà di espressione: #iovadosuMeWe

https://mewe.com/i/marcomoiso

Pilules de sagesses rooseveltiennes N.8: Démocratie et Libertés fondamentales.

Pilules de sagesses rooseveltiennes: Démocratie et Libertés fondamentales. L'état d'urgence sanitaire et son consequences sul l'Etat de droit
pils8 a5631

Leggi tutto: Pilules de sagesses rooseveltiennes N.8: Démocratie et Libertés fondamentales.

Gioele Magaldi: L'Italia non s'è desta. Accetta la "democratura" e la rovina dell'economia.

L'Italia non s'è desta: col pretesto del Covid subisce senza protestare i decreti incostituzionali, la sospensione della libertà e la rovina dell'economia

 

Attraverso Gioele Magaldi, Pierluigi Winkler e Ivo Mazzone, il Movimento Roosevelt denuncia la catastrofe civile innescata dalla paura: siamo ormai in una "democratura", dove distanziamento e coprifuoco non sono suffragati da evidenze scientifiche né dalla legalità costituzionale dello Stato di diritto

 

«Mi spaventa, l'obbedienza degli italiani di fronte a misure insensate: mi fa pensare alla possibilità di uno step successivo. E come se pensassero: cos'altro riusciremo a far fare, a questo popolo bue?». Timori espressi dall'avvocato Ivo Mazzone, tra i coordinatori del servizio di Sostegno Legale allestito dal Movimento Roosevelt per patrocinare, in modo gratuito, la difesa dei cittadini colpiti da sanzioni ingiuste durante l'emergenza Covid. L'avvocato Mazzone mette a fuoco un altro problema: «Non serve, abbandonare i Dpcm illegittimi se poi li si sostituisce con decreti legge, che hanno bisogno di 60 giorni per essere convertiti in legge: prima che vengano contestati, il governo sarà andato oltre, con altri decreti, e così resterà impossibile il controllo giuridico-democratico sul suo operato».

Leggi tutto: Gioele Magaldi: L'Italia non s'è desta. Accetta la "democratura" e la rovina dell'economia.

Gioele Magaldi: nessun golpe in USA. Trump vittima di nemici sleali e dei suoi stessi, gravi errori.

Magaldi: disastro Usa, Trump vittima di nemici sleali e dei suoi stessi, gravi errori

 
Il presidente del Movimento Roosevelt: un autogol il farsesco assalto al Parlamento, ma non certo un tentato golpe. Trump è stato costantemente demonizzato, ben prima degli sciagurati disordini al Campidoglio. Gli ipocriti che oggi parlano di "attentato alla democrazia" tacevano, nei mesi scorsi, quando i fascisti di Antifa uccidevano cittadini nelle strade, e continuano a tacere di fronte alla "dittatura sanitaria" che ha sospeso le nostre libertà

 

«Dov'erano, le ipocrite vestali del politicamente corretto, quando i fascistissimi miliziani di Antifa uccidevano cittadini anche neri nelle strade d'America, nei mesi scorsi? Chi oggi tuona contro il presunto "attentato alla democrazia" rappresentato dallo sgangherato assalto al Campidoglio continua a tacere, di fronte all'infame "dittatura sanitaria" che ha sospeso la nostra libertà col pretesto del Covid». Gioele Magaldi, presidente del Movimento Roosevelt, si unisce all'unanime condanna delle violenze che il 6 gennaio hanno travolto il Parlamento americano, ad opera di «un branco di buffoni esaltati dalla retorica di Trump», ma precisa: «E' stato un drammatico autogol, un episodio tragicamente farsesco, ma non certo un tentativo di colpo di Stato». Imperdonabile la condotta di Trump: «Non ha vigilato affinché non prevalesse, o non fosse infiltrata, la minoranza violenta che ha poi invaso Camera e Senato, mentre la maggioranza dei manifestanti si è limitata a una pacifica protesta popolare, accusando Joe Biden di aver "rubato le elezioni" tramite estesi brogli».

Leggi tutto: Gioele Magaldi: nessun golpe in USA. Trump vittima di nemici sleali e dei suoi stessi, gravi errori.

Gioele Magaldi: nuove fallimentari campagne di Russia e strategie anti-Draghi

Magaldi: il mondo è vittima di un virus massonico, ma chi l'ha scatenato (per sottomettere l'umanita') finira' sconfitto, come Napoleone e Hitler in Russia


Il presidente del Movimento Roosevelt: sara' proprio la sfrontatezza del "partito del Covid" ad aprire gli occhi alla popolazione, rinchiusa a causa di un'epidemia di influenza scarsamente letale. L'Italia? Chi teme il "nuovo" Draghi, progressista, oggi lo vorrebbe a Palazzo Chigi sperando che si bruci, perdendo così il tram per il Quirinale

 
«Quella del coronavirus è la terza offensiva planetaria, contro di noi, condotta dall'élite massonica neoaristocratica che aveva già colpito altre due volte: sabotando l'economia attraverso le crisi finanziarie pilotate, per indebolire la società creando diseguaglianze, e poi "fabbricando" il terrorismo islamico per ridurre le libertà di tutti col pretesto della sicurezza». Gioele Magaldi non ha dubbi: «Siamo di fronte all'ultimo attacco, da parte delle stesse forze massoniche oligarchiche: quello sanitario, attraverso la gestione emergenziale della pandemia, sarà anche l'ultimo». Per Magaldi «è un attacco disperato», perché punta a un orizzonte irrealizzabile: «Un mondo distopico, senza più libertà, sulla scorta del modello cinese». Anche per questo, l'aggressione contro la popolazione «finirà rovinosamente, come le campagne di Russia condotte da Napoleone e Hitler, entrambi traditi dall'eccessiva fiducia nelle loro possibilità di successo».

 

Autore del besteller "Massoni" (Chiarelettere, 2014) ed esponente del circuito massonico progressista sovranazionale, Magaldi annuncia: il "sequel" del primo volume sulle malefatte delle superlogge reazionarie, in uscita entro il 2021, farà nomi e cognomi dei soggetti che hanno «progettato il rilascio del coronavirus come strumento di dominio, fondato su una paura immotivata ma ingigantita dall'allarmismo dei media». Ormai, dice Magaldi, i cittadini stanno aprendo gli occhi: «Vessati da restrizioni assurde che sembrano destinate a non finire mai, assistono a una presa in giro sempre più sguaiata e sfacciata: nuove varianti del virus mettono in dubbio l'efficacia dei vaccini frettolosamente approntati, e non scientificamente testati in modo adeguato in relazione agli effetti indesiderati sull'organismo. E mentre gli italiani sono stati costretti a restare a casa persino all'ultimo dell'anno, anche col placet di Papa Bergoglio, gli abitanti di Wuhan si sono scatenati in festeggiamenti spensierati e oceanici, per il capodanno, proprio nel paese da cui è nata la cosiddetta pandemia».

Leggi tutto: Gioele Magaldi: nuove fallimentari campagne di Russia e strategie anti-Draghi

Lotta per la libertà, non contro i vaccini.




FACEBOOK---Copertina-Profilo-2020-copy-2_d1e23.jpeg

Temiamo che nei prossimi tempi la società occidentale veda una progressiva limitazione delle libertà personali, perpetrata sulla base di una presunta necessità di vaccinazione e annesso monitoraggio di massa.

C’è il serio rischio che la vaccinazione diventi obbligatoria o che diventi una nuova "tessera di partito" necessaria per l’accesso a beni, servizi e libertà civili.

Vediamo inoltre il rischio che la mancata vaccinazione diventi una nuova “stella gialla” sul petto di chi riterrà di non volersi sottoporsi a trattamenti sanitari obbligatori, che diventeranno quindi necessari per il proseguimento di una vita dignitosa.

Leggi tutto: Lotta per la libertà, non contro i vaccini.

Dip. Università e Ricerca MR - Rubrica Scienze, Polis e Pianeta: Speciale Fine 2020 Domande. Domande. Domande (e i dubbi che fanno crescere)

Fine 2020. Domande. Domande. Domande (e i dubbi che fanno crescere). A cura di Roberto Peron - Speciale Rubrica Scienze, Polis e Pianeta - MRTVPerondomande 93b64

Leggi tutto: Dip. Università e Ricerca MR - Rubrica Scienze, Polis e Pianeta: Speciale Fine 2020 Domande....

Amor Vincit Omnia. Semper.

Il cielo stellato sopra di noi Copia 7db95

A chi si tuffa. Nel diverso, nel giorno che sorge, nell’imprevisto.
A chi si tuffa per nuotare sempre un po’ più in là. Per salvare, oltrepassare.

A chi strizza fino all’ultima goccia i propri sogni e non il fazzoletto del rimpianto.
A chi strizza l’occhio all’esistenza e la trascina dritta verso i suoi obiettivi.
A chi ha come scopo finale l'essere umani.

A chi degli obiettivi fa un gigantesco rogo e tra la cenere costruisce nuove fondamenta.
A chi osa il nuovo e il diverso, il contatto lo scambio l'incontro. A chi sperimenta. L'altro.

A chi è sempre affamato. Di stupori, emozioni, umanità. Di istanti, tremori, di istinti. Di eternità.
A chi sete e tremori li combatte e placa con la coscienza e una sempre nuova conoscenza.

A chi impara dai vecchi e dai bambini, dallo straniero, dall’emarginato, da chi crede essergli nemico.
A chi si immerge in ciò che non conosce. E lo abbraccia a cuore pieno.

A chi sente l’energia creativa che gli pulsa dentro e la libera ben sapendo che devasterà ogni ordine precostituito. A chi si inoltra senza sosta né timore dentro il kaos. E lo riplasma.

A chi si apre al dialogo uscendo dal monologo del sé.
A chi apre libri, atlante, prospettive, visione. Mente, cuore. A chi si apre.

A chi il dito lo punta sempre e solo verso le stelle, mai contro l’altro da sé.
A chi vuole di più di quello che le stelle disegnano in cielo.
A chi desidera. E desiderando crea. Con l'intuito e l'azione.

A chi mette l'intelligenza al servizio del suo cuore, il cuore a dettare il ritmo alla sinfonia del suo creare.
A chi intelligenza e cuore li coniuga in una sola voce e con essa (si) batte.
A chi pulsa (per la) dignità umana.

A chi sa che tutto ciò che vuole è dall'altra parte delle sue paure. A chi sa scavallare.
A chi va oltre timori e tremori. A vedere oltre che c'è.

A chi si tuffa, cerca, tenta, osa, osserva, ascolta, sperimenta, desidera, pulsa.
E scopre la Suprema Legge Universale che nessuno potrà mai violare:

Amor Vincit Omnia.

(Alessandra Tucci - 23 Dicembre 2020)

Gioele Magaldi: La disobbedienza civile è indispensabile per evitare il rischio che si instauri una dittatura

Magaldi: invito la polizia a fare irruzione a casa mia, a Natale, dove mi trovera' in compagnia di numerosi ospiti. E' essenziale violare i divieti grotteschi imposti dal governo

Il presidente del Movimento Roosevelt: restrizioni inutili sul piano sanitario ma pericolosamente vessatorie, la disobbedienza civile e' indispensabile per evitare il rischio che si instauri una dittatura

 

«Invito sin d'ora vigili, polizia e carabinieri a casa mia, a Natale, accanto ai miei numerosi ospiti: avremo il piacere di rispolverare insieme alcuni articoli della Costituzione». Gioele Magaldi, presidente del Movimento Roosevelt, si auto-denuncia in anticipo: «Continuerò a violare il coprifuoco, a circolare all'aperto senza mascherina e a promuovere assembramenti. E se qualcuno è arrivato a imporre limiti sul numero di persone ammesse in un'abitazione, vorrà dire che nel giorno del "redde rationem" ci divertiremo, in tribunale, ottenendo giustizia nei confronti di chi ha calpestato a tal punto i diritti garantiti dalla Carta costituzionale italiana». Insiste Magaldi: «Tutte le imposizioni contenute nei Dpcm sono illegittime, e quindi impugnabili: nessuna sanzione sarà pagata, e a seguire gratuitamente i cittadini multati saranno gli avvocati del Sostegno Legale che il Movimento Roosevelt mette a disposizione degli italiani».

Leggi tutto: Gioele Magaldi: La disobbedienza civile è indispensabile per evitare il rischio che si instauri...

Translate

Iscrizione al Movimento Roosevelt

70,00€

Iscrizione / Rinnovo annuale (1 anno - 365 giorni dalla data dell'iscrizione) al Movimento Roosevelt. (Pagamento con PayPal o bonifico bancario).
Effettuando il pagamento con Paypal il rinnovo è automatico di anno in anno

Iscriviti al Movimento Roosevelt e fai sentire la tua voce scrivendo sul Blog!

Login Form

Archivio Video Gioele Magaldi

Massoneria on air archivio

Gioele Magaldi Racconta 300

Pane al Pane 300

Il Gladiatore 300