Blog header

Dip. Geopolitica e Difesa (GED) MR - La guerra dei containers... ai nostri portafogli - Estratto di GED N.27: Trieste. La Nuova Serenissima

Estratto da Ged N.27: Trieste. La Nuova Serenissima - La Guerra dei conteiners ... ai nostri portafogli. A cura di Roberto HechichCONTAINERS bc61c

Leggi tutto: Dip. Geopolitica e Difesa (GED) MR - La guerra dei containers... ai nostri portafogli - Estratto...

Conte, Merkel e gli zombie che "Politico" scambia per nostri amici

Merkel versione Zombie ead8e

«Giuseppe Conte è il leader più credibile al mondo», sintetizza "Tpi" nel presentare la clamorosa classifica che sta rimbalzando ovunque. Se i comici sono un po' fuori allenamento, in mezzo alle disgrazie del 2020, a tirare su il morale a tutti provvede infatti l'edizione europea dello statunitense "Politico", realizzata a Bruxelles in joint-venture con il principale editore digitale in Europa, il tedesco Axel Springer. "Politico" vanta un team di 500 redattori, distribuiti in tutto il mondo: la tribuna vip del mainstream media internazionale, quello che non ha mai osato raccontare la nuda verità né previsto nessuna crisi. E cosa dicono, i gran sacerdoti dell'informazione? Tra cose, innanzitutto. La prima riguarda Angela Merkel, incoronata Papessa d'Europa (questo sì, che è uno scoop). La seconda: la merkeliana Ursula von der Leyen sarebbe la leader dei "sognatori". E qui si comincia a ridere, ma non quanto di fronte al ritratto di "Giuseppi" Conte, numero uno degli "spender" europei, una specie di Masaniello dal tocco felice. Per capire in che mani sia l'informazione, basta leggere le pagelle di quelli che "Politico" presenta come "Gli attori, i sognatori e i rivoluzionari che daranno forma al prossimo anno in Europa".

Leggi tutto: Conte, Merkel e gli zombie che "Politico" scambia per nostri amici

Proposta MR per la RAI e il Governo Conte: proposta di Sergio Magaldi, Direttore Dipartimento Cultura MR


Una Proposta MR per la Rai e per il Governo Conte

 Barbiere di Siviglia frontespizio eba73

 

Si è aperta ieri ufficialmente la nuova stagione del Teatro dell’Opera di Roma con l’allestimento de Il barbiere di Siviglia, la famosa opera buffa che Gioacchino Rossini realizzò su libretto di Cesare Sterbini tratto dalla omonima commedia scritta da Beaumarchais nel 1773. L’opera fu rappresentata per la prima volta durante il carnevale del 1816 presso l’attuale Teatro Argentina di Roma, anche se con il titolo diverso di Almaviva o sia L’inutile precauzione, pare in segno di rispetto nei confronti di Giovanni Paisiello, che aveva già musicato la pièce del drammaturgo francese, ma più probabilmente per evitare questioni legali e/o sociali, tant’è che la sera della prima fu un vero fallimento per il boicottaggio dei sostenitori di Paisiello. Tuttavia, già dalla seconda serata, il successo di pubblico fu tale da oscurare per sempre il lavoro di Paisiello a vantaggio di quello di Rossini.

 

La vera novità della rappresentazione di ieri consiste però nel fatto che, in tempo di covid, con la chiusura dei teatri, a torto o a ragione, Il barbiere di Siviglia sia stato trasmesso da Rai 3 per iniziativa di Rai Cultura e del Teatro dell’Opera che, per l’occasione, gli ha dedicato uno speciale allestimento, come ha dichiarato il Sovrintendente Carlo Fuortes: «Una rappresentazione dell’opera certamente unica, come il tempo nel quale stiamo vivendo. Sono certo che la Prima di Stagione con questo nuovo Barbiere di Siviglia potrà affascinare e sorprendere i molti spettatori di Rai 3 che la guarderanno. Potrà essere un’occasione straordinaria per allargare la platea del Costanzi e raggiungere un nuovo pubblico. La regia di Mario Martone sarà realizzata come per un film. Il nostro bellissimo Teatro, vuoto e senza spettatori, sarà la scena dove si ambienterà quest’opera tanto amata, con un uso del tutto innovativo degli spazi del teatro»

Leggi tutto: Proposta MR per la RAI e il Governo Conte: proposta di Sergio Magaldi, Direttore Dipartimento...

Gioele Magaldi: class action contro il bavaglio di facebook e resistenza alle restrizioni della libertà

Magaldi: class action contro la censura di Facebook, e domani tribunali speciali per chi ha organizzato la strage Covid basata sul terrore e sullo "stato di guerra"

 
Il presidente del Movimento Roosevelt: rivolta contro il bavaglio e contro il regime autoritario che sta devastando l'Italia anche grazie all'arrendevolezza di troppi italiani, disposti persino a subire un "Natale del Diavolo", che disgrega l'unità delle famiglie

 

«Saranno tribunali speciali, un giorno non lontano, a processare i veri responsabili della strage Covid, organizzata terrorizzando la popolazione, sospendendo la libertà con l'introduzione dello "stato di guerra" e cessando di curare in modo adeguato i pazienti gravi, affetti da altre patologie». E' durissimo, Gioele Magaldi, nel prendere nota dell'ennesima "previsione" apocalittica del ministro Roberto Speranza e del suo consulente Walter Ricciardi. Aggiunge il presidente del Movimento Roosevelt: «I registi di questa crisi, progettata dall'oligarchia massonica mondiale per comprimere libertà e democrazia con l'alibi dell'emergenza sanitaria, possono godersi gli ultimi scampoli di questo loro strapotere: saranno spazzati via e giudicati severamente per quello che hanno fatto».

Esponente del circuito massonico progressista internazionale, l'autore del bestseller "Massoni" (Chiarelettere, 2014) punta il dito anche contro la censura operata da Facebook, che ha preso a oscurare post critici nei confronti della gestione Covid e in particolare dei vaccini che si vorrebbero imporre. «Non credano, costoro, di poter calpestare la libertà di espressione: sfideremo in tribunale Facebook Italia». Magaldi annuncia «una class action, coordinata dal Sostegno Legale del Movimento Roosevelt: inviteremo a parteciparvi tutti gli utenti che sono stati danneggiati dall'inaudito "bavaglio" imposto dal social media, che si crede al di sopra della legge». Rincara la dose Magaldi: «Non pensino, i gestori del social, di poter incolpare l'automatismo degli algoritmi: so benissimo che gli stessi algoritmi sono progettati da "fratelli" che hanno un'identità precisa». Chiara l'allusione a massoni "rinnegati", sospettati di manipolare il social network.

Leggi tutto: Gioele Magaldi: class action contro il bavaglio di facebook e resistenza alle restrizioni della...

Trieste La nuova Serenissima

Trieste thmb c1595


Di Roberto Hechich ed Emilio Ciardiello con, ospite d'eccezione, il Dr Stefano Visintin Presidente Ass.Spedizionieri porto di Trieste e Presidente pro tempore ConfetraFVG. Il nuovo millennio ha visto esplodere l'economia dell'Estremo Oriente, ma non solo, anche della catena di nazioni situate lungo le rotte commerciali che lo collegano al Mediterraneo, riequilibrando il rapporto con i traffici atlantici. Per certi versi Trieste si trova nella stessa situazione potenzialmente privilegiata che aveva Venezia secoli fa. Saprà approfittarne? Ci scusiamo per l'interruzione dell'audio per 5 minuti ________________________________ Per iscriversi al nostro canale Telegram e non perdere nemmeno una notifica clicca qui: 👇👇👇 👉👉👉 https://t.me/MRTVitalia 👈👈👈 Sito ufficiale MRTV clicca qui: 👇👇👇 👉👉👉 https://www.mrtv.it/ 👈👈👈 Sito ufficiale e Pagina Facebook Movimento Roosevelt: 👇👇👇 👉👉👉 https://www.movimentoroosevelt.com 👈👈👈 👉👉👉 https://www.facebook.com/movimentoroo... 👈👈👈

https://youtu.be/suBUQqx9vdg

FINALMENTE I GIOVANI ITALIANI BATTONO UN COLPO!

Anita NO DAD 1200x642 18bebCari amici, noi vogliamo e dobbiamo fare la Rivoluzione, ma la rivoluzione, sebbene scaturisca e prenda forma dalle idee delle persone mature, cammina, viaggia, corre, combatte sulle gambe dei giovani. Inutile negarlo, è nella natura delle cose, e la storia ce lo insegna.

Leggi tutto: FINALMENTE I GIOVANI ITALIANI BATTONO UN COLPO!

Leggere rende liberi. E noi (ci) facciamo censurare. L’autodeterminazione.

arton1786 a2032

Inneggiamo alla libertà.

 La invochiamo, pretendiamo, esaltiamo, ci crediamo liberi e dichiariamo di esserlo. Liberi di pensare, respirare, osare, liberi di riunirci e dissociarci, liberi di muoverci e restare, di cambiare, osservare, giudicare, pregiudicare, liberi di amare e di amare chi vogliamo, quanto, dove, nel modo che preferiamo. Liberi di creare e di distruggere, liberi di evolvere e ricominciare. Liberi di essere.

E non leggiamo. Non una riga, non tra le righe, non le istruzioni per la nostra agognata liberazione. Non chi ci svela i giochi del potere. Per risvegliarci. Sasso perde carta vince. E noi la gettiamo al fuoco. Per tornare a quel che facevamo, scagliare pietre e farci bombardare. Senza soluzione.

Leggi tutto: Leggere rende liberi. E noi (ci) facciamo censurare. L’autodeterminazione.

Regime, vaccini e censura

vaxxed-575511.660x368_dd7aa.jpgProprio ieri il Presidente del Consiglio Conte e il Ministro della Salute hanno ribadito che il vaccino contro il Covid 19 sarà iniettato su base volontaria SE si riuscirà a contenere la curva di contagi (altrimenti?).

https://www.liberoquotidiano.it/news/italia/25435168/piazzapulita-roberto-speranza-vaccino-covid-volontario-per-ora.html

Intanto, il Regno Unito si prepara ad essere il primo paese nel mondo occidentale ad approvare la distribuzione di massa del vaccino Pfizer.

https://www.nytimes.com/2020/12/02/world/europe/uk-covid-vaccine-pfizer.html

Per la precisione, l'UK ha ordinato 40 milioni di dosi, per vaccinare 20 milioni di persone.
https://www.bbc.co.uk/news/uk-55181665

Vengono diramati comunicati che sostengono che non solo il vaccino è sicuro, ma anche efficace al 95%.

 https://blogs.bmj.com/bmj/2020/11/26/peter-doshi-pfizer-and-modernas-95-effective-vaccines-lets-be-cautious-and-first-see-the-full-data/   .

Questo in barba ai vaccini antifluenzali che sono efficaci solo al 36%, tutto con meno di un anno di ricerca! 

https://www.vaccinarsi.org/notizie/2018/02/26/efficacia-del-vaccino-antinfluenzale-valutazione-cdc 

La Pfeizer - società che produrrà il vaccino - è una società della quale è lecito dubitare. In passato, ha già causato, tramite una missione in Nigeria che doveva essere umanitaria ma che è stata accusata di essere una missione di sperimentazioni illecite, la morte di moltissimi bambini. 

https://www.independent.co.uk/news/world/africa/pfizer-to-pay-16350m-after-deaths-of-nigerian-children-in-drug-trial-experiment-1663402.html?fbclid=IwAR3dcfcpchW7K-dObrTirSTPdb2aOBIvCCtBOTUjd6ZpJQJUmW3LmjlEBGg

Gli errori possono capitare a tutti. E le multinazionali cambiano management.

Eppure, qualcosa di strano c'è. 

Se il vaccino è sicuro, ed efficace al 95%, perché la Pfeizer ha voluto dal governo britannico protezione legale ed immunità da denuncie relative ai vaccini?

https://www.independent.co.uk/news/health/coronavirus-pfizer-vaccine-legal-indemnity-safety-ministers-b1765124.html?fbclid=IwAR2vXyu0DP-16WH8lokwwYwt6jv_6xfCqGK569lcR5BToOs4XZRwmIPisWc

E come mai, alla vigilia della somministrazione di massa dei vaccini Facebook si preoccupa di garantire che le "fake news" denunciate DALLE CASE FARMACEUTICHE. verranno rimosse?

https://www.corriere.it/tecnologia/20_dicembre_04/facebook-rimuovera-notizie-false-vaccini-da83d280-3603-11eb-ab19-bbfa6037f17b.shtml

Prepariamoci a resistere.

#Resistenza #DubitareDisobbedireOsare

 

Marco Moiso

Vicepresidente del Movimento Roosevelt

 

 

C'è chi dice NO! Quando la disobbedienza civile diventa inarrestabile. Intervista a Paolo Gorni

C'è chi dice NO! Quando la disobbedienza civile diventa inarrestabile - Intervista al socio rooseveltiano Paolo Gornichidiceno 001c5

Leggi tutto: C'è chi dice NO! Quando la disobbedienza civile diventa inarrestabile. Intervista a Paolo Gorni

Regime social-mediatico

Sotto il Tweet di Trump di undici ore fa campeggia il commento di regime “FALSE”.
Peccato che se si clicca sul link che collega all’articolo che sosterrebbe che l’affermazione di Trump è un falso, il link non funziona: è stato cancellato. Sostanzialmente la fake news è che il post di Trump sarebbe una fake news.

Quello che sta succedendo è molto grave. Stiamo vivendo una grande involuzione antidemocratica. Chi accusa gli altri (Trump in particolare) di essere un pericoloso dittatore è colui che censura. Chi dice di voler garantire istituzioni democratiche (Unione europea) le svuota di democrazia sostanziale (unico Parlamento al mondo senza potere legislativo). Chi si dice per la libertà di espressione, come una finta sinistra conservatrice e antidemocratica, oggi accetta la censura di società private ai danni di coloro di cui non condividono le idee politiche. Chi dice di voler portare ristoro economico a famiglie, imprese, artigiani e professionisti, continua a indebitare la collettività a favore della grandissima finanza (o a tassare la classe media) invece di cambiare sistema economico.

Accendiamo il cervello e diciamo no alle manipolazioni mediatiche, diciamo no ai trucchi dialettici. Distinguiano tra sostanza e narrativa.

Purtroppo, il sistema mediatico non è più attendibile. I media non sono più un veicolo di informazioni. Da veicolo si sono eretti a giudici, censori e imbonitori.

Il sistema mediatico continua a screditare, attaccare, commentare e denigrare TUTTI coloro che si fanno portavoce di un pensiero difforme da quello del neoliberismo di regime.

Non importa se si sia contro Trump o pro Trump.
Non si può accettare che il Presidente eletto della prima delle nazioni del mondo libero venga sistematicamente screditato da SOCIETÀ PRIVATE, con interessi privati e che oramai non rispondono né alle leggi nazionali né agli accordi internazionali (Articolo 19 della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani: Ogni individuo ha diritto alla libertà di opinione e di espressione incluso il diritto di non essere molestato per la propria opinione e quello di cercare, ricevere e diffondere informazioni e idee attraverso ogni mezzo e senza riguardo a frontiere.)

Prepariamoci a lottare. La democrazia è in pericolo.


 Immagine qui https://www.facebook.com/1290253216/posts/10224780044070349/?d=n

Marco Moiso
Vixepresidente MR

Gioele Magaldi: Natale "negato". Il fascismo è quello che ci priva delle libertà

Magaldi: un vero scandalo il silenzio della Chiesa di fronte al Natale "negato". Preoccupa la rassegnazione generale di fronte a un fascismo strisciante, che ci priva delle liberta'


Il presidente del Movimento Roosevelt: abbiamo davanti mesi durissimi, forse anni. E' indispensabile reagire all'autoritarismo indotto dal Covid, che potrebbe anche non finire mai. A meno che non insorgano i cittadini, anche con la Milizia Rooseveltiana


«E' davvero scandaloso il silenzio con cui la Chiesa cattolica ha accolto le ultime disposizioni del governo, che mortificano anche il Natale: niente messa di mezzanotte, sarà vietato persino raggiungere i propri cari per abbracciarli». Giole Magaldi, presidente del Movimento Roosevelt, protesta: «Quanto sta accadendo è inammissibile. Si continua a voler isolare e deprimere gli italiani, mentre l'economia crolla, con il pretesto di un virus che non sarà certo il "coprifuoco" a estinguere». Di questo passo la "pandemia di paura" «potrebbe durare ancora mesi, forse anni, se non si accetta di dire la verità: e cioè che il Covid è un problema serio, ma affrontabile in modo razionale con le opportune terapie, senza inutili allarmismi».

Leggi tutto: Gioele Magaldi: Natale "negato". Il fascismo è quello che ci priva delle libertà

Translate

Iscrizione al Movimento Roosevelt

70,00€

Iscrizione / Rinnovo annuale (1 anno - 365 giorni dalla data dell'iscrizione) al Movimento Roosevelt. (Pagamento con PayPal o bonifico bancario).
Effettuando il pagamento con Paypal il rinnovo è automatico di anno in anno

Iscriviti al Movimento Roosevelt e fai sentire la tua voce scrivendo sul Blog!

Login Form

Archivio Video Gioele Magaldi

Massoneria on air archivio

Gioele Magaldi Racconta 300

Pane al Pane 300

Il Gladiatore 300