Blog header

Dip. Geopolitica e Difesa (GED) MR - Caminetti rooseveltiani: Africa, Jihad e Terrorismo. Le teste dell'Idra

Dip. Geopolitica e Difesa (GED) MR - Caminetti rooseveltiani: Africa, Jihad e Terrorismo. Le teste dell'Idra - GeD N.23 Con Roberto Hechich, Emilio Ciardiello, Alessandor Loreto e Ruben GiavittoJihad ce76b

Leggi tutto: Dip. Geopolitica e Difesa (GED) MR - Caminetti rooseveltiani: Africa, Jihad e Terrorismo. Le teste...

L'America nella nebbia? Nel 2001 i "trucchi" premiarono Bush

Gangs of New York c8825

Nel calcio, quando il campo da gioco è invaso dalla nebbia e la visibilità scende a zero, l'arbitro interrompe la partita: la cosa migliore sarebbe rigiocarla. L'ecltoplasma chiamato Joe Biden, l'anziano signore che in pubblico sbaciucchia le bambine e in privato manda avanti il figliolo a fare affari inconfessabili coi peggiori oligarchi cinesi e ucraini, sta forse per vincere le elezioni più nebbiose della storia americana? Nella regione industriale dei Grandi Laghi, dove Donald Trump aveva appena incassato una squillante vittoria sulla base delle schede votate da elettori in carne e ossa, la strana nebbia blu dei "democrat" alla Nancy Pelosi, quella secondo cui alla fine vincerà Biden, in un modo o nell'altro, sta facendo letteralmente sparire dalla vista il perimetro dello sport politico più importante del pianeta? Un gioco di prestigio, costruito con tonnellate di schede pre-stampate, sta davvero trasformando in un ricordo la lealtà costituzionale delle presidenziali statunitensi? Elezioni-evento, adrenalinicamente esasperate e decantate come specchio dell'innocenza sostanziale del maggior impero del pianeta, formidabile motore - negli ultimi cent'anni - di tutto quello che il mondo ha potuto assaggiare. Anche questo (insieme alla nostra sicurezza sanitaria) sta dunque per finire, nella nebbia della Rust Belt invasa da voti postali stampati in serie?

Leggi tutto: L'America nella nebbia? Nel 2001 i "trucchi" premiarono Bush

La fine del mondo, per Servergnini: se Trump viene rieletto

Donald Trump 0072e

«Se Donald Trump viene rieletto, significa che l’America ha perso la sua speciale innocenza, quella che in tanti ammiravamo, e ha fatto la sua fortuna. Quella che sbuca nei discorsi di Barack Obama e nelle canzoni di Bruce Springsteen, ma era presente anche nell’intuizione di Ronald Reagan o nel decoro coraggioso di John McCain». Parole che Beppe Severgnini, giornalista famosissimo per acuminati bestseller come "Interismi", ovvero "Il piacere di essere neroazzurri", ha pubblicato il 1° novembre 2020 sul "Corriere della Sera", giornale di cui era vicedirettore un certo Federico Fubini, che lo scorso anno ha ammesso di aver nascosto la strage dei bambini in Grecia, provocata dall'austerity, per non compromettere il prestigio dell'Unione Europea. Dalla Luna, o dal pianeta remoto dal quale Severgnini scrive, la Terra è così semplicisticamente infantile da apparire bianca o nera, senza gradazioni cromatiche: i buoni di qua, i cattivi di là. O meglio, il cattivo è uno solo: l'Uomo Nero. Un mostro orribile, che «ha dimostrato la sua inadeguatezza - politica, economica, culturale, morale, psicologica - a ricoprire un ruolo tanto importante».

Leggi tutto: La fine del mondo, per Servergnini: se Trump viene rieletto

Dip. Geopolitica e Difesa (GED) MR - GED In Pillole: Macron VS Erdogan; Caucaso: la cruda guerra; Libia: incubo per l'Italia

Dip. Geopolitica e Difesa (GED) MR - GED In Pillole: Macron VS Erdogan; Caucaso: la cruda guerra; Libia: incubo per l'Italia -  Ged N 22: Ged in Pillole.GEDLUNEDì 7ea41

Leggi tutto: Dip. Geopolitica e Difesa (GED) MR - GED In Pillole: Macron VS Erdogan; Caucaso: la cruda guerra;...

Gioele Magaldi: oggi Conte si è spinto troppo oltre. Milizia Rooseveltiana pronta alla violazione del coprifuoco

Magaldi: pronti a violare il coprifuoco, chiedendo alle forze dell'ordine di fare obiezione di coscienza contro misure insensate, utili soltanto a uccidere l'economia

 

Il presidente del Movimento Roosevelt: oggi Conte ha paura, perché sa di essersi spinto troppo oltre nell'opprimere la popolazione. L'emergenza è stata un colossale test planetario per abbattere libertà e democrazia, come richiesto dal "partito cinese". Chi ha voluto i lockdown dovrà essere processato. Il Covid è servito a fermare Trump, ma anche nel caso vincesse Biden sarà arrestato l'impulso egemonico dell'oligarchia che ha scatenato questa crisi utilizzando la dilagante influenza di Pechino

 

«A quel cialtrone di Giuseppe Conte trema la voce, ormai, nell'annunciare le nuove, inutili e devastanti restrizioni? Fa bene, ad avere paura: sa di essersi spinto troppo oltre, nel prestarsi a fare test di massa per dimostrare fino a che punto è possibile opprimere la popolazione, annullando democrazia e libertà, come vuole l'élite reazionaria che da decenni sta deliberatamente deprimendo l'Occidente». Gioele Magaldi, presidente del Movimento Roosevelt, ha una visione chiara dell'origine della crisi in corso: «Prima il terrorismo economico-finanziario, poi la farsa hollywoodiana del terrorismo jihadista, e adesso la pandemia da operetta: sempre le stesse forze manipolano la realtà e la politica contro gli interessi delle collettività, in Italia e nel mondo». Magaldi sfida Conte e i fautori del "coprifuoco" in arrivo: «Saremo la cattiva coscienza di questi mascalzoni, esecutori e mandanti di questa tragicommedia chiamata pandemia». E avverte: «Chi ha ancora sangue nelle vene sarà felice di partecipare alle imminenti "passeggiate" della Milizia Rooseveltiana: senza mascherina e violando il coprifuoco, inviteremo le forze dell'ordine a fare obiezione di coscienza, nei confronti di misure assolutamente inutili in chiave anti-Covid ma micidiali per dare il colpo di grazia all'economia familiare di milioni di italiani».

Leggi tutto: Gioele Magaldi: oggi Conte si è spinto troppo oltre. Milizia Rooseveltiana pronta alla violazione...

AFRICA JIHAD E TERRORISMO P. 1 CON ILARIA BIFARINI

Africa th 902e9
https://youtu.be/p-R1Nr6lvYs
È l'economia bellezza! Conversazione con Ilaria Bifarini. In studio con Roberto Hechich ed Emilio Ciardiello. La frase fu coniata da Clinton durante la campagna elettorale, per capire che la vittoria alle Presidenziali dipendeva dall'economia. Anche la Jihad e il conseguente terrorismo in Africa sono collegati all'andamento economico e sociale dei Paesi che la compongono. Andamento economico a sua volta collegato ai tre "nei" che minano il progresso africano: neocolonialismo, neoliberismo e neoimperialismo. Per capire come si è sviluppata la Jihad e com si evolverà, bisogna capire l'andamento economico dell'Africa e i flussi di denaro.Seguiteci sul canale youtube: https://www.youtube.com/c/MRTVitalia Questi contenuti ed altri ancora potete trovarli sul sito www.mrtv.it e sulla pagina facebook https://www.facebook.com/MRTVitalia/ Per sostenere il lavoro di MRTV consulta il link: https: //www.mrtv.

Dip. Geopolitica e Difesa (GED) MR - GED In Pillole: Cile, il referendum; Turchia, Caucaso, Libia ed altro

Cile, il referendum; Turchia, Caucaso, Libia ed altro - Ged N 21: Ged in Pillole, con Roberto Hechichged pillole 1efa7

Leggi tutto: Dip. Geopolitica e Difesa (GED) MR - GED In Pillole: Cile, il referendum; Turchia, Caucaso, Libia...

Incontro con Pietro Batacchi, Direttore Rivista Italiana Difesa

BATACCHI LOC 757a2

Pietro Batacchi oltre ad essere il Direttore di RID, è uno dei più fini analisti geopolitici e delle tematiche inerenti la difesa. 
La situazione della Difesa italiana, lucie ombre. I programmi futuri e presenti. Le insidie geopolitiche nel Mediterraneo, la Turchia e l'espanzionismo neo-ottomano, la Libia... e altro ancora. su GeD la rivista on line del Dip. Geopolitica e Difesa su MRTV

https://youtu.be/-grfr8P6V-0

Inferno in arrivo, nel Paradiso degli Imbecilli

Donald Trump 5d834

Nel Paradiso degli Imbecilli, è chiamato antieuropeista chi giudica con severità lo squallore rapace di Angela Merkel e degli altri criminali che hanno retrocesso la Grecia nel terzo mondo e alterato i conti della Germania per alterare quelli dell'Europa. Hanno inflitto ai popoli infinite sofferenze sulla base di regole truccate, escogitate da conventicole segrete, di natura esoterica, animate da sete di potere e inconfessabili mire privatistiche. Nel Paradiso degli Imbecilli, i grandi ladri e i sommi imbroglioni di quest'epoca diventano statisti, rinomati influencer, valorosi attivisti al servizio di tutte le cause possibili, tranne una: quella della libertà dell'umanità e del riscatto dell'homo sapiens dalla sottomissione fraudolenta al quale è sottoposto, avendo rinunciato lui per primo, da gran tempo, a rassegnarsi all'idea di dover lottare per la propria dignità. Nel Paradiso degli Imbecilli, il bambino che osa dire che il Re è nudo è chiamato irresponsabile, sciagurato, folle negazionista. Se fosse meraviglioso come lo raccontano, il Paradiso degli Imbecilli, dovrebbe ospitare solo moltitudini gioiose, letteralmente invase dalla felicità. Non è così? Qualcosa non quadra? Non sta "andando tutto bene"?

Leggi tutto: Inferno in arrivo, nel Paradiso degli Imbecilli

Translate

Iscrizione al Movimento Roosevelt

70,00€

Iscrizione / Rinnovo annuale (1 anno - 365 giorni dalla data dell'iscrizione) al Movimento Roosevelt. (Pagamento con PayPal o bonifico bancario).
Effettuando il pagamento con Paypal il rinnovo è automatico di anno in anno

Iscriviti al Movimento Roosevelt e fai sentire la tua voce scrivendo sul Blog!

Login Form

Archivio Video Gioele Magaldi

Massoneria on air archivio

Gioele Magaldi Racconta 300

Pane al Pane 300

Il Gladiatore 300