Blog header

Psychotic Holocaust - part 2

News from the Covidian Empire: In the last few days I have been doing rapid antigen Sars-Cov2 tests and PCR tests. this is part of my work. But what is my thinking, what is my role?

In the first part of "Psychotic Holocaust" I wrote about Walter Jens. In his book, society consists only of witnesses, defendants, and judges. Nothing else. But no one knows what role it has, temporarily. But the consequences for a defendant are as follows: A letter from the government palace: Do not leave the city anymore!
After a week the next letter: Do not leave the street anymore! Then no more the house, another letter: no more the room! Then the last letter: No longer the corner of the room.In front of the window a security guard who orders the light to be turned on in the evening.

Am I a witness or already a judge?

Bruno Bettelheim wrote in "Informed Heart": Nobody risks their life for small restrictions, not even if the state imposes one small restriction after another. But when do we say: Until here and no further (every new generation doesn't know it differently)? Soon, all of these limitations have consumed so much of our courage that we can no longer do anything. And then we voluntarily run into the gas chambers (Or something else).

Only in infantility do parents have the chance to put our innermost in despair when our desires conflict with theirs.The current state, however, produces the same thing, but aims to destroy the personal autonomy of the individual.

Having no personality meant there was nothing to hide. The group, the crowd, means anonymity, and thus relative security, that's why nobody wants to be individual, everyone like the other, So don't doubt anything.
Although the oppressive mass state weakens personal identity, it also activates the human instinct of hostility and gives it opportunities for hostile expression. Being hostile produces satisfaction only briefly and must be repeated quickly to give satisfaction.

Thomas Szasz wrote therapeutic interventions have two faces: One heals the sick, the other controls those who are different.

The therapeutic state is like the religious non-secular state: it no longer makes a distinction between action and word. He who is not a "Covidian" is a heretic. And so it is very easy to include a "vaccination phobia" as a metaporic disease in the DSM catalog of "mental" diseases. And this creates the basis for "treatment". That is then medical coercion or housing in a "camp".

Both signs that a terror state is acting against us with peaceful warfare, and our self, our innermost being. It is a neat split in personality: the one who observes is the one to whom it happens.
Or who performes the deed.

But I don't want to be a perpetrator. And will return to work tomorrow.

La fanfara di Auschwitz e il nostro ultimo anno di orrori

Auschwitz 359b0

Ma davvero siamo ancora qui, dopo un anno di litania funebre pandemica, a parlare di politicanti del calibro di Conte e Renzi, Di Maio e Zingaretti? Lassù giganteggia Angela Merkel, di cui Ambrose Evans-Pritchard sul "Telegraph" ha appena tracciato il mirabile bilancio: ha provocato la Brexit e distrutto l'idea stessa di unità europea come luogo desiderabile. Lo spettacolo, intorno? Monsieur Rothschild impone il coprifuoco alla Francia, l'anonimo Psoe spagnolo si finge socialista, la Grecia alla fame si arma fino ai denti contro la Turchia. E la residuale realpolitik italiana incassa con la mano sinistra una decina di miliardi di euro vendendo elicotteri e fregate all'Egitto, mentre con la destra auspica che l'Egitto faccia giustizia sul caso Regeni, massacrato a due passi dalla Libia, già italiana e poi francese, ora russo-turca in attesa di segnali di fumo dagli ologrammi insediati alla Casa Bianca, dopo la splendida e trasparente sconfitta elettorale inflitta al bieco Donald Trump. Poi, laggiù, resta l'Italia. Il paese di Pasolini e Primo Levi, Giorgio Bocca, Indro Montanelli. Tutti morti: rimane Saviano, prendere o lasciare. Saviano e l'altro Papa, Bergoglio, quello che raccomanda il vaccino etico universale, per la gioia di Big Pharma, Bill Gates e gli apolidi demiurghi di Davos.

Leggi tutto: La fanfara di Auschwitz e il nostro ultimo anno di orrori

Conosci te stesso: nuovo format sperimentale di riflessione socio-politica. A cura di Francesco Coni

Conosci te stesso(così è se gli pare): spazio sperimentale di riflessione socio-politica (1° Video) - A cura di Francesco Coni punt01 bd708

Leggi tutto: Conosci te stesso: nuovo format sperimentale di riflessione socio-politica. A cura di Francesco Coni

Tandem Gioele Magaldi-Gianfranco Pecoraro: Inaccettabile il segreto sui contratti per i vaccini. Raccolta di firme e azione legale del Sostegno Legale MR sulla trasparenza

Il Movimento Roosevelt: fuori i dati, basta segreti sui contratti per i vaccini. Raccolta di firme e azione legale per pretendere trasparenza sul piano vaccinale italiano


Carpeoro: chiederemo alle Prefetture di rendere pubbliche le condizioni di acquisto dei vaccini Covid pagati dagli italiani. Inaccettabile il segreto sul denaro dei cittadini.


Una raccolta di firme nazionale per chiedere trasparenza sui contratti per le forniture dei vaccini Covid: i dati verranno anche richiesti alle Prefetture italiane dagli avvocati del Movimento Roosevelt, che ha attivato un servizio di Sostegno Legale per supportare i cittadini colpiti da sanzioni ingiuste. E' un'offensiva a tutto campo quella annunciata dall'avvocato Gianfranco Pecoraro, vicepresidente "rooseveltiano" e autore di saggi e romanzi firmati con il popolare pseudonimo di "Carpeoro". Imperativo categorico: la trasparenza. «E' vero che l'ente che ha trattato l'acquisto dei vaccini-Covid è l'Ue. Ma visto che l'Italia quei vaccini li paga, quanto meno, le condizioni di quei contratti dovrebbero essere rese note alle persone da cui quel denaro proviene, cioè noi», afferma l'avvocato. «Una norma generale impone allo Stato di essere trasparente, sull'impiego dei soldi pubblici. I cittadini devono sapere: basta, con queste clausole secretate e questi accordi sottobanco, "catacombali". Mi meraviglio che nessuno protesti: rinfacciano i cappucci alla massoneria, e poi fanno i contratti incappucciati?».


«E' uno scandalo», insiste Carpeoro: «Per questo, il Movimento Roosevelt lancerà una pubblica sottoscrizione per chiedere la desecretazione di questi contratti, nonché - attraverso gli avvocati del Sostegno Legale "rooseveltiano" - una diffida, a tutte le Prefetture, perché esibiscano i contratti per la fornitura dei vaccini (perché è la Prefettura che rappresenta il governo). L'eventuale diniego verrebbe poi impugnato dai nostri legali, davanti agli organi competenti». Conferma il presidente del Movimento Roosevelt, Gioele Magaldi: «Al di là del fatto che il vaccino Pfizer non sia stato sufficientemente testato e possa esporre l'organismo a reazioni avverse, ci siamo accorti del fatto che le dosi recapitate in Italia (acquistate dall'Ue per spuntare un prezzo più conveniente) sono calate in modo brusco. E così abbiamo scoperto che c'è il segreto, privatistico, su una materia che in realtà è di interesse pubblico».

Leggi tutto: Tandem Gioele Magaldi-Gianfranco Pecoraro: Inaccettabile il segreto sui contratti per i vaccini....

Germania: pronti alla rieducazione forzata?

Dagli amici del Movimento Roosevelt, la segnalazione è arrivata presto. Ci avviciniamo davvero ai centri per la rieducazione?

"Se non vuoi ascoltare, devi sederti! Neumünster (Schleswig-Holstein) - Arresto in camera o carcere, questa è la domanda ... Il nord è serio: chiunque in Schleswig-Holstein che non aderisca alla quarantena della corona domestica ufficialmente ordinata nello Schleswig-Holstein in futuro finirà dietro le sbarre! Il distretto di Segeberg ha allestito una prigione per i piantagrane di Covid19 nel centro di detenzione per giovani orfani di Moltsfelde. Motto: se non vuoi ascoltare, devi sederti L'amministratore distrettuale Jan-Peter Schröder (53 anni, indipendente): “Questa è l'ultima opzione per noi se qualcuno semplicemente non vuole rispettare le regole. Ma molto deve precedere questo ". I peccatori devono essere stati catturati più volte dalla polizia che lasciava la casa nonostante la quarantena. Questo è seguito da quello che è noto come un "discorso pericoloso" da parte dei funzionari. Schröder: “Se anche questo non funziona, l'ultima parola spetta al tribunale distrettuale. Ogni distretto dello Schleswig-Holstein può utilizzare la struttura per questi casi ". Coloro che devono entrare hanno giorni tristi davanti a sé: sono disponibili sei celle da dodici metri quadrati. Piastrelle chiare, letto in legno, mensola, tavolo, sedia, mini wet room. Poliziotti in pensione e ufficiali penitenziari si prendono cura dei prigionieri in un sistema a tre turni. 40 si sono offerti volontari per questo. Si assicurano che vengano osservate regole severe. Nessun accesso esterno nel cortile, nessuna visita!"

https://m.bild.de/regional/hamburg/hamburg-aktuell/im-knast-der-quarantaene-verweigerer-wer-nicht-hoeren-will-muss-sitzen-74998640,view=amp.bildMobile.html?fbclid=IwAR32ZX2NVb-T9lYalONONCL0TrZe49oWVDfsICBTOPvZFX1Zy6ts4ob33_w

"Ioapro1221": Il Movimento Roosevelt dalla parte delle palestre. Continua la disobbedienza civile

Il Movimento Roosevelt dalla parte anche di chi vuole riaprire le palestre - #ioapro1221  - Continua la disobbedienza civile
image0 d7d15

Leggi tutto: "Ioapro1221": Il Movimento Roosevelt dalla parte delle palestre. Continua la disobbedienza civile

Gioele Magaldi: la rivoluzione non è un pranzo di gala. Troppo timide le proteste per mettere fine alle vessazioni

Magaldi: italiani pavidi e ottusi, stentano a capire che solo la loro ribellione mettera' fine alle inutili vessazioni cui sono sottoposti da un anno, con il pretesto del Covid


Il presidente del Movimento Roosevelt parafrasa Mao: la rivoluzione non è un pranzo di gala, smetteremo di subire ingiustizie rovinose solo quando cesseremo di indossare le mascherine all'aperto e di rispettare il coprifuoco. Troppo timida anche la protesta "Io Apro" promossa dai ristoranti, mentre l'economia italiana viene fatta deliberatamente crollare: senza una vera disobbedienza civile, la sopraffazione durerà all'infinito

«Sono meravigliato dalla lentezza degli italiani nel comprendere la situazione: possibile che non capiscano che il coronavirus è solo un pretesto per devastare l'economia per poi svenderla a chi ha organizzato la crisi, come già all'epoca di Mario Monti dopo la "tempesta" pilotata dello spread?». Gioele Magaldi, presidente del Movimento Roosevelt, condanna la sottomissione che oggi dimostrano troppi italiani, ancora disposti a obbedire alle misure più insensate del cosiddetto distanziamento: «Persino la devastante chiusura imposta a bar e ristoranti è stata un atto squisitamente politico, voluto da Conte e Speranza, e neppure richiesto dagli scienziati del Comitato Tecnico-Scientifico. Eppure sono stati in pochi - ristoratori e avventori - ad aderire alle cene organizzate il 15 gennaio nell'ambito della meritoria iniziativa "Io Apro". Si temono le multe, senza vedere che - in mancanza di una vera disobbedienza civile - i soprusi governativi dureranno all'infinito, proprio grazie ai "pecoroni" che si piegano a qualsiasi ordine imposto dall'alto, proprio come avviene nelle dittature».

Leggi tutto: Gioele Magaldi: la rivoluzione non è un pranzo di gala. Troppo timide le proteste per mettere...

Dip. Università e Ricerca MR - Rubrica Scienze, Polis e Pianeta: Dati, dati, dati...Ma dove sono? E quanto durano?

Dati, dati, dati... Ma dove sono? E quanto durano? - A cura di Roberto Peron - Rubrica Scienze, Polis e Pianeta - MRTVScienzappbigdata c959c

Leggi tutto: Dip. Università e Ricerca MR - Rubrica Scienze, Polis e Pianeta: Dati, dati, dati...Ma dove sono?...

Dig.eat 2021: Il Movimento Roosevelt in collaborazione con ANORC su alcuni incontri dell'evento annuale sul digitale

Dig.eat 2021 - Con la partecipazione di soci rooseveltiani all'organizzazione di alcuni eventi

E' un momento in cui il digitale in generale e i social media in particolare, stanno diventando protagonisti delle nostre vite.  Le censure di Twitter e FB (procurate in occidente  e subite in oriente) arrivano alle prime pagine dei giornali e scuotono certezze e convinzioni, zoom e altre piattaforme consimili stanno spopolando in tempi di lockdown. , 

Dig.eat 2021 offre una panoramica a 360° sul mondo digitale e gli strumenti per orientarsi in questo apparente bailamme. 

Dal 18 gennaio al 12 febbraio. 

Dig.eat ae30e














prequel 17e9d

Leggi tutto: Dig.eat 2021: Il Movimento Roosevelt in collaborazione con ANORC su alcuni incontri dell'evento...

Il gioco dell'oca con la Scuola: articolo di Monica Soldano

SCUOLA,  il TAR Lombardia ordina di riaprire, ma è un gioco dell’oca senza fine.

 
In Lombardia, dei genitori chiedono ed ottengono dal TAR  la riapertura delle scuole secondarie da subito e la sospensione dell’ordinanza regionale, che le avrebbe fatte ripartire in presenza, il 24 gennaio. I giudici, entreranno nel merito, in camera di consiglio il 27 gennaio, ma il finale di partita non è scontato. Vediamo il perché.

Di Monica Soldano


gamer sleeping at the table KLFMHN6 a2769

Leggi tutto: Il gioco dell'oca con la Scuola: articolo di Monica Soldano

Psychotic Holocaust - part 1

Can we believe in the wrong out of sheer fear, if our fear allows it?
The loss of self-respect is an important step in breaking down our personality. Children always want a beginning, a middle section, an end, and one who explains everything afterwards. We love good stories.
This is what the psychiatrist Bruno Bettelheim wrote in his book "The Informed Heart". He himself was a survivor of two German concentration camps.

Since we have to become children in order to be formed, not only structured fairy tales are necessary. Pressure needs to be expanded. The goal is infantilization.Victims identify with the guards. Denounce others.
It's like a game too. Psychiatrist Thomas Szasz wrote that the loss of norms affects the individual - people not only need other people, they also need games! Games worth playing. Well, let's play the Mask game.

How do I become a "good" child? By not being heard or seen. And by having no opinion. But we should be even more: we should be invisible. Everyone must be so much a part of the crowd, deprived of all individuality, that we cannot be distinguished from anyone else at any time.

Put on the mask. That could be the "Mass State" Betellheim mentioned.


But how do we compensate? Another way is to let out the anger against against ourselves. The victim needs strength, i.e., which is orientation towards the perpetrator. Like the child that is dependent on its parents. So, the victim knews instinctively what the perpetrator wants. The perfect "society" machine.

Resistance is accepted, but the individual must be brought into conflict with the group at all costs. This is why most people are conform rather than a rebel. In the German mass Nazi state, the few actual denunciations at home were enough to generate distrust everywhere. This led to the fact that the damage was caused by the fact that the parents were permanently (!) afraid of the consequences of what they said in front of their own (!) Children. As a result, inner security disappeared, and with it self-respect, as well as self-worth and autonomy.

The over-adjustment to current norms took place in the Middle Ages, for example in the Nazi mass state, and now in the Operation "Pandemic 19-21". In the Middle Ages it was piety that had to be turned to extremes, everyone had to show at all times that they were 200% believers in God. Prayer and rituals were not enough, Others had to be denounced.. The same thing under Hitler: Rituals, the Hitler salute, belonging were not enough. Others had to be denounced. And now, 2021 - too: Which neighbor leaves the house when and at what time? Others have to be denounced.

These are Games to play, according to Szasz. Loss of maturity, self-respect and security, according to Bettelheim. I also experience this schizoid nature in my everyday work, in the social, medical field.
If someone is not sure, he must not show any reaction. What's more, he must be stupid and unseen. Another step into Infantilization.

Put on the mask.

People are in tendsion, are anxious, if they don't know if salvation or punishment is coming. Loosening or lockdown. Such individuals can no longer determine their fate or their lives. Vaccinations will not correct this. There is no chemical cure for dehumanization, loss of adulthood. People thus become underage children. The only thought: "Let it be over, no matter how." Such people accept any punishment. Thousands or Millions of such individuals are controlled by a handful of leaders. A permanent tension to protect one's life.

If things happen too quickly, too often, too violently, as Alvin Toffler and Fred Emery wrote in the 70s, it comes to withdrawal, apathy, or blind destruction. There is a limit to Adaption. Animal experiments show this. The pressure to do the impossible in a short amount of time leads to mutual feuds among people.

Our insides get desperate. We take over the thinking of the perpetrators. Our own thinking becomes alien to us. Dissociative. A de personalization. Just as parents withhold food from children, the state takes away people's freedom. Too much of what we do depends on cooperation with others.
Anyone who calls for awareness or self-reflection does not understand what Szasz wrote: Awareness or self-reflection depends on the position someone is in. It is a social characteristic, not a personal problem.
Waht is the position of a child?

Human freedom is being replaced by technical possibilities. But material freedom must always be there  additionally. If it replaces the emotional, there is a risk of addiction. Welcome to the current situation, where distance is even called "social". I don't go with that double thinking and newspeak.

To obey is like working well: it leads to people being able to respect respect themselves. People feel important when they are in control and when they are being controlled. People who believe in a crime by their own government also had to believe that their government was terrible. It also undermined their self-respect. So you can't believe it.

Some degree of internal security is regained through conformity. The price is to identify with tyranny. Without reservation. Liberation is the task of autonomy. This inner conflict is sometimes so great that some kill themselves.
Yes, we love conformity. But we have to choose: martyr or self-respecting.

When our ability to shape our own future is destroyed, we lose all options. Determining your own behavior depending on the situation is the greatest freedom. I believe - like Szasz - that freedom is more important than health. Why, and much more - and how I mean it, I describe in the second part of the "Psychotic Holocaust".

In the book "NEIN - The world of the Accused" by german Walter Jens, it is said that there were once beings on this planet who were called "humans". I want us to keep calling them that.



Translate

Iscrizione al Movimento Roosevelt

70,00€

Iscrizione / Rinnovo annuale (1 anno - 365 giorni dalla data dell'iscrizione) al Movimento Roosevelt. (Pagamento con PayPal o bonifico bancario).
Effettuando il pagamento con Paypal il rinnovo è automatico di anno in anno

Iscriviti al Movimento Roosevelt e fai sentire la tua voce scrivendo sul Blog!

Login Form

Cerca nel Blog

Archivio Video Gioele Magaldi

Massoneria on air archivio

Gioele Magaldi Racconta 300

Pane al Pane 300

Il Gladiatore 300