Blog header
Il Blog del Movimento Roosevelt.
Spazio aperto di discussione
.

Iscrizione al Movimento Roosevelt

70,00€

Iscrizione / Rinnovo annuale (1 anno - 365 giorni dalla data dell'iscrizione) al Movimento Roosevelt. (Pagamento con PayPal o bonifico bancario).
Effettuando il pagamento con Paypal il rinnovo è automatico di anno in anno

Iscriviti al Movimento Roosevelt e fai sentire la tua voce scrivendo sul Blog!

Articoli in evidenza

Tutti gli articoli

Speciale Dipartimento Geopolitica e Difesa (GED) MR. Caminetti Rooseveltiani: i rapporti tra Cina e Russia ai tempi del Covid

Speciale GED - Caminetti Rooseveltiani.

Intervento di Roberto Hechich, Direttore Dipartimento Geopolitica e Difesa, sui rapporti tra Cina e USA ai tempi del Covid, tra reciproche accuse tutte da dimostrare e un virus di cui, chi più ne parla meno ne sa. Una lettura che tenta di spiegare il perchè di certe mosse geopolitiche apparentemente inspiegabili.

Leggi tutto: Speciale Dipartimento Geopolitica e Difesa (GED) MR. Caminetti Rooseveltiani: i rapporti tra Cina...

Mercoledi in Salute MR n.7: Il convivente ignoto, "il microbiota"

Mercoledi in Salute n.7: Il convivente ignoto, "il microbiota".

Oggi un ospite d'eccezione. Il virus i batteri e altri microrganismi con cui conviviamo da sempre.
Con Nino Laudani, Segretario del Dipartimento salute e Luca Speciani, presidente dell'AMPAS, Medicina di Segnale.

Leggi tutto: Mercoledi in Salute MR n.7: Il convivente ignoto, "il microbiota"

Dip. Geopolitica e Difesa(GED) MR - Caminetti Rooseveltiani: Caravan Petrol nel Medio Oriente

GED-Caminetti Rooseveltiani :Caravan Petrol nel Medio oriente, tra virus, petrolio.
 
Caravan Petrol :L'Arabia Saudita e il Medio oriente, tra virus, petrolio e guerre per procura.
Incontro con Edoardo Vaccaretti, responsabile per il Medio Oriente del Dipartimento Geopolitica e Difesa del Movimento Roosevelt.
Come il virus potrebbe influire sugli equilibri geopolitici della regione.
 
Presenta Roberto Hechich - Segretario del Dipartimento Geo-Politica e Difesa del Movimento Roosevelt

Leggi tutto: Dip. Geopolitica e Difesa(GED) MR - Caminetti Rooseveltiani: Caravan Petrol nel Medio Oriente

Magaldi: gli italiani cacceranno a pedate quell'incapace di Conte, è arrivato il momento di pretendere che lo Stato faccia finalmente il suo dovere

Magaldi: gli italiani cacceranno a pedate quell'incapace di Conte, è arrivato il momento di pretendere che lo Stato faccia finalmente il suo dovere

 

 

Il presidente del Movimento Roosevelt: ingenti e immediati aiuti pubblici a tutti, a fondo perduto, per salvare l'economia italiana. E' urgente un governissimo guidato da Draghi, capace di trovare i soldi che mancano. E nel frattempo, nelle piazze, la Milizia Rooseveltiana farà sentire la sua voce, incalzando questo esecutivo di mascalzoni

 

 

 

Conto alla rovescia, per sfrattare Giuseppe Conte a furor di popolo. Lo annuncia Gioele Magaldi, presidente del Movimento Roosevelt, che preme per un governo di salvezza nazionale presieduto da Mario Draghi, con un unico obiettivo: mettere l'economia italiana in terapia intensiva, prima che sia troppo tardi. «I negozi erano vuoti già prima dell'emergenza: figurarsi adesso, che devono restare vuoti per legge. Le attività economiche salteranno: non se ne rende conto, questo governo?». A ricordarglielo provvedono iniziative "rooseveltiane" come il servizio di Sostegno Legale: avvocati gratis per i cittadini che si ritengono vittime di ingiuste sanzioni, subite durante il lockdown. Non solo: Magaldi non esclude azioni legali per chiedere risarcimenti: «Non si possono chiudere le attività economiche, lasciando i lavoratori senza veri aiuti finanziari: quelli di Conte, finora solo promessi, sono una miseria. Spiccioli fuori tempo massimo e soprattutto aria fritta, aiuti immaginari: credito oneroso, che le banche neppure concedono».

 

Leggi tutto: Magaldi: gli italiani cacceranno a pedate quell'incapace di Conte, è arrivato il momento di...

Salotto Rooseveltiano: BIG DATA IS WATCHING YOU. Che succede ai nostri diritti nel mondo virtuale?

BIG DATA IS WATCHING YOU. Che succede ai nostri diritti nel mondo virtuale?

 
Il tema dei diritti dell'identità virtuale è nell'agenda globale da molti anni, ed ha accresciuto la sua importanza in modo esponenziale a seguito dell'attacco alle Torri Gemelle. Ognuno di noi è indistricabilmente connesso, costantemente, ad una serie enorme di app, siti web e, in generale, tecnologie che registrano i nostri spostamenti, pagamenti, preferenze su innumerevoli fronti...è praticamente impossibile non ammettere che nel mondo virtuale esista un alias per ciascuno di noi, e che quell'alias porti con se delle informazioni estremamente personali.
Oggi questo tema si inserisce di nuovo, prepotentemente, nel dibattito pubblico, a seguito dei diversi scenari post-covid19 ai quali ci stiamo preparando e che sembrano voler richiedere un'aumento della tracciabilità su scala globale, minando alla nostra libertà e privacy.

La limitazione dei diritti fondamentali non si è fermata con l'entrata di Big Data all'interno delle nostre vite, ma anche ad un progressivo aumento della censura e ad una progressiva limitazione del diritto di parola e di espressione.

Leggi tutto: Salotto Rooseveltiano: BIG DATA IS WATCHING YOU. Che succede ai nostri diritti nel mondo virtuale?

Uscire dal monodico e asfissiante coro “scolastico” per rivivificare la pluralità polifonica

In una scuola che, come il resto della società, subisce inerme lo scempio operato in un clima di smarrimento e di torpore, dove l’espressione più ardita del disagio o dell’esasperazione è limitata alle pie speranze che a settembre si torni in aula (chissà secondo quali fantasiose modalità), chi vuole davvero rendere un buon servigio agli alunni e al proprio ruolo di insegnante non può più esimersi dal levare una voce critica contro la deriva in corso a tutti i livelli.

Leggi tutto: Uscire dal monodico e asfissiante coro “scolastico” per rivivificare la pluralità polifonica

Pubblici Esercenti: I nuovi eroi (parte prima)

PUBBLICI ESERCENTI – I NUOVI EROI – PARTE 1

Italiani, popolo dal cuore grande!! 

Un popolo così non poteva che avere al primo articolo della sua Costituzione, il pilastro del lavoro.

Orgoglio, dignità, rispetto ossequioso delle regole, contraddistinguono quella enorme massa di persone che operano silenziosamente e che trainano l’economia di questo Paese.

In questi giorni c’è tutto un fermento nel rincorrere le notizie sempre fumose e frammentate da parte del Governo e delle Istituzioni, per  sapere quando e come queste attività potranno ripartire senza troppi vincoli.

Leggi tutto: Pubblici Esercenti: I nuovi eroi (parte prima)

(Articolo 21) Costituzione della Repubblica Italiana. Questa abusiva.

529993 sandro pertini immagini con frasi dico al mio avversario io combatto SZ1Gt08 bd111

Tanto per ripassare un paio di concetti, quelli base. I principi democratici. I Costituzionali.

Aggirare una norma equivale a violarla. Senza se, senza ma, senza però. Cambia la forma, la sostanza è quella.

Leggi tutto: (Articolo 21) Costituzione della Repubblica Italiana. Questa abusiva.