Blog header
Il Blog del Movimento Roosevelt.
Spazio aperto di discussione
.

Iscrizione al Movimento Roosevelt

70,00€

Iscrizione / Rinnovo annuale (1 anno - 365 giorni dalla data dell'iscrizione) al Movimento Roosevelt. (Pagamento con PayPal o bonifico bancario).
Effettuando il pagamento con Paypal il rinnovo è automatico di anno in anno

Iscriviti al Movimento Roosevelt e fai sentire la tua voce scrivendo sul Blog!

Articoli in evidenza

Tutti gli articoli

L'Europa dei vaccini. Articolo di Monica Soldano

L’Europa dei vaccini. Arriva la cavalleria: tre monoclonali e la dose unica di Johnson & Johnson, da aprile.

Di Monica Soldano

L’Europa, alle prese con la più vasta vaccinazione di massa della storia, vive in uno stato di veglia costante sui vaccini. Questa la sintesi delle dichiarazioni fatte il 23 marzo, a Bruxelles, da Emer Cooke, la direttrice esecutiva di EMA (European Medicines Agency).

A Bruxelles, il 23 marzo scorso, l’ agenda dedicata ai vaccini è stata affollata, fin dalla mattinata, quando Emer Cooke, la direttrice di EMA, l’Agenzia europea dei farmaci, è stata interrogata a lungo dai deputati della Commissione Ambiente e Salute Pubblica del Parlamento europeo. Infatti, il caso AstraZeneca, si sa, ha ancora i suoi strascichi, non è stato una passeggiata, ma non è stato neanche un episodio inatteso, in una campagna vaccinale di queste dimensioni, ha sottolineato la direttrice dell’EMA. Il caso è stato preso seriamente in carico e tutti i provvedimenti possibili per la massima cautela sono stati considerati, anche dopo la ripresa delle vaccinazioni, seguita alla sospensione. Infatti, sono partiti degli studi più mirati ed una lettera, voluta dal Comitato per la Sicurezza di EMA, che intende rendere più consapevoli i medici e gli specialisti dei diversi Paesi, nel saper riconoscere i segnali critici e tutti i sintomi sospetti, riconducibili a queste rare forme di coaguli, riscontrate in alcuni vaccinati anche in Italia, che possono essere anche letali (blood clots). L’assunto è che Il riscontro della correlazione tra i vaccinati AstraZeneca, poi defunti, e questa rara forma di infarti cerebrali non può ancora essere confermata, ma neanche esclusa. Pertanto, si è avviato un monitoraggio per rilevare eventuali casi simili anche dopo l’iniezione con altri tipi di vaccini. L’attenzione è alta e costante, fa capire, la direttrice di Ema, che cerca di dimostrare quanti strumenti utilizzi l’Agenzia Europea per non perdere nessuna informazione “sentinella”.

Leggi tutto: L'Europa dei vaccini. Articolo di Monica Soldano

Gioele Magaldi: Avvertimento a Speranza, se insiste con le restrizioni. Dal 1 Maggio non saranno più tollerate limitazioni alle libertà costituzionali

Magaldi avverte Speranza: sarà cacciato dal governo, se insiste con le restrizioni

Il presidente del Movimento Roosevelt: cambio di passo e fine della psicologia del lockdown, inutile contro il Covid. E lo stesso Draghi prenda nota: dal 1° Maggio non saranno più tollerate le limitazioni alla libertà, non ammesse dalla Costituzione



«Caro Speranza, noi quest'estate te la renderemo calda: ti ci brucerai il culo, tu e tutti quelli che hanno in mente di farci ancora penare con la colorazione delle Regioni». Gioele Magaldi, presidente del Movimento Roosevelt, avvisa il titolare del dicastero della sanità, che definisce «ministro per sbaglio», sopravvissuto alla tetra stagione di Giuseppe Conte. «Di Speranza non mi è piaciuto un accento: ha parlato di un'estate in cui staremo meglio, ma dovremo comunque mantenere le zone a colori». Esponente italiano del circuito massonico sovranazionale di segno progressista, Magaldi scandisce: «Credo che Speranza farà bene a fermarsi in tempo, se non vuole essere tra quelli che, alla fine, saranno liquidati con un bel calcio nel sedere».

Leggi tutto: Gioele Magaldi: Avvertimento a Speranza, se insiste con le restrizioni. Dal 1 Maggio non saranno...

Ribelli: In nome del Popolo italiano. Speciale Sostegno Legale (10a puntata) - A cura di Monica Soldano

Ribelli(10a puntata): In nome del Popolo italiano. Speciale Sostegno Legale. A cura di Monica Soldano RibelliSpeciale 108d9

Leggi tutto: Ribelli: In nome del Popolo italiano. Speciale Sostegno Legale (10a puntata) - A cura di Monica...

Dip. Geopolitica e Difesa (GED) MR - GED Breaking News

Atomiche a zonzo fino ad Aviano? Cosa succede?; USA, noli e scorte strategiche; Corazzati verso il Dombass; Putin Killer; Friuli: la guerra delle galline - GED Breaking News. A cura di Roberto Hechich ed Emilio Ciardiello
Atomiche aviano 544d2

Leggi tutto: Dip. Geopolitica e Difesa (GED) MR - GED Breaking News

Io sono tutto, disse la paura

Urlo Munch 3e942

Non farti mai imporre la loro narrazione, disse a se stesso, inutilmente. L'aveva sentita arrivare: vaghi allarmi, notizie ancora lontane. Poi la vide avvicinarsi, ne intuì la vocazione. Io sarò tutto, proclamava. E aveva ragione: era nata per travolgere, schiacciare, soffocare, sovrastare. Le prime fanterie furono sbaragliate in modo tragicomico, tra un involtino primavera e una birretta sui Navigli milanesi. Il tempo di guardarsi attorno, di scoprirsi già accerchiati. Voci metalliche, elicotteri. Ma la televisione - cantava Lucio Dalla - ha detto che il nuovo anno porterà una trasformazione. "Garage Olimpo", il cupo film di Marco Bechis, parlava ancora di abissi materiali, l'inferno argentino quasi ingenuo degli orrori caserecci di una dittatura atroce che ti faceva scomparire, poteva ridurti a pezzettini nelle cantine dell'Esma e poi scaraventarti da un aereo oltre l'estuario della Plata, in mare aperto. Ora è come se fossero scomparsi tutti quanti, ma volontariamente: senza colpo ferire.

Leggi tutto: Io sono tutto, disse la paura

Consulta Generale MR, Comitato Editoriale MRTV, Azzeramento cariche e Assemblea Generale di sabato 1 maggio 2021 a Roma

Con il presente Comunicato/Dispositivo dell’Ufficio di Presidenza MR è convocata un’Assemblea Generale del Movimento Roosevelt per sabato 1 maggio 2021 a Roma.
AZZERAMENTO CARICHE MR sino al primo maggio 2021. In vista di tale Assemblea, sono azzerate tutte le cariche del Movimento, anche se la Presidenza prega coloro che stavano portando avanti alcuni specifici progetti territoriali, tematico-dipartimentali, programmatici, organizzativi, tecnici, ecc., di condurli a compimento.
Da questo punto di vista, gli organigrammi dirigenziali elencati in https://www.movimentoroosevelt.com/squadra.html sono considerati decaduti e, a seguito di nuove elezioni e designazioni, verrà pubblicata sul sito ufficiale MR la nuova “Squadra” di gestione pro-tempore del Movimento.
CONSULTA GENERALE MR sino al primo maggio 2021. Sempre in vista di tale Assemblea, l’Ufficio di Presidenza istituisce una Consulta Generale MR di cui sono invitati a far parte tutti coloro che sin qui e/o in passato abbiano ricoperto incarichi dirigenziali nel Movimento e/o che ambiscano a farlo nel futuro, mettendo a disposizione le proprie energie e il proprio impegno tanto teorico-ideativo che pratico-operativo, a secondo dei talenti e delle possibilità.
Per chiedere formalmente di far parte della Consulta Generale, scrivere in tal senso a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .
COMITATO EDITORIALE DI MRTV ITALIA sino al primo maggio 2021. Coloro i quali, mediante richiesta in tal senso scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. , vogliano far parte della Consulta Generale MR, diventeranno automaticamente anche Comitato Editoriale di MRTV Italia. Ecco perché invitiamo anche tutti coloro che abbiano sin qui lavorato a MRTV Italia (www.mrtv.it )  e/o intendano occuparsene a chiedere di far parte della Consulta Generale MR, scrivendo in tal senso a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .
La Consulta Generale MR/Comitato Editoriale MRTV Italia si riunirà la prima volta giovedì 25 marzo 2021 dalle ore 21 alle ore 22/22.30 circa tramite zoom, per via telematica, consentendo cosi la partecipazione alle sue riunioni di dirigenti e/o aspiranti tali da tutta Italia e anche dai territori esteri.
Successivamente, si riunirà il giovedì di ogni settimana sempre dalle ore 21 alle 22/22:30 circa, sino a giovedì 29 aprile 2021, antecedente di due giorni lo svolgimento dell’Assemblea Generale di sabato primo maggio.
L’Ordine del Giorno della prima riunione, cioè di giovedì 25 marzo 2021, ore 21-22/22:30 (che, in alcuni punti, potrà essere reiterato anche nelle successive) sarà il seguente: 1. Preparazione dell’Assemblea Generale di sabato 1 maggio 2021 (definizione dell’ODG assembleare) e della Passeggiata dimostrativa non violenta dello stesso giorno, presso Campo dei Fiori, dopo le ore 22; 2. Proposte varie di Riforma dello Statuto MR; 3. Piano editoriale per MRTV Italia e sua ri-organizzazione operativa; 4. Avvio sperimentale del programma di comunicazione cosiddetta ‘neuronale’ proposta da alcuni soci MR; 5. Riflessione politica sui seguenti temi, al fine di redigere, a seguito dell’Assemblea Generale, un Documento programmatico MR per il 2021: A: Stato della Democrazia e della Libertà in Italia e altrove; B: Quali linee economiche per l’Italia e l’Europa? C: Emergenza Sanità: quali soluzioni di corto, medio e lungo periodo? D: Giustizia e Stato di diritto in Italia e in Europa; 6. Ridefinizione articolata e differenziata delle quote di iscrizione al MR; 7. Varie ed eventuali.

Leggi tutto: Consulta Generale MR, Comitato Editoriale MRTV, Azzeramento cariche e Assemblea Generale di sabato...

MR Umbria e il Diritto Costituzionale dei nostri figli all’Istruzione

Nelle ultime ordinanze, la Regione Umbria ha emesso norme molto restrittive, soprattutto nel territorio della provincia di Perugia, per quanto concerne la ripresa delle attività scolastiche e socioeducative. 
Credo sia opportuno, arrivati ad oltre un anno di emergenza sanitaria con un tessuto socioeconomico allo stremo, che la classe dirigente regionale in tutte le sue forme si faccia carico di adottare un cambio di passo e di paradigma nella gestione di questa emergenza sanitaria.
Appare ormai chiaro ai più che le politiche restrittive e di terrore adottate sino ad oggi non hanno portato ad alcun risultato, se non quello di peggiorare la situazione sanitaria, economica e sociale della nostra regione.
Il primo passo è quello di ammettere che, per oltre venti anni, si è tagliato il bilancio della sanità in maniera strutturale senza pensare minimamente all’obiettivo ultimo, ovvero la cura dei nostri cittadini. Tagli inopportuni e senza nessun criterio che hanno fortemente indebolito il nostro sistema sanitario. Oggi, i nostri ospedali, i dipartimenti di prevenzione e tutta la struttura sanitaria nel suo complesso si trovano fortemente sottodimensionati e derubati di quelle competenze professionali essenziali per la gestione in qualità ed eccellenza del sistema sanitario regionale. Ciò sia detto senza addentrarsi, almeno momentaneamente, in quella gestione clientelare ed opportunistica che ha permesso a vari e molteplici soggetti politici- tanto di maggioranza che di opposizione- il mantenimento di un proprio status-quo ed una personale carriera politica.
Il secondo passo è quello di fare chiarezza nella gestione e comunicazione dei vari dati sull’andamento epidemiologico. I dati presenti sul portale della Regione Umbria sono elaborati dalla struttura della Regione Umbria in collaborazione con la Protezione Civile e l’Associazione dei comuni dell’Umbria per la Protezione Civile, mentre i dati a supporto del Governo Nazionale, e quindi anche dell’ultimo DPCM del 02 marzo 2021, sono forniti e realizzati dal Ministero della Salute e dall’Istituto Superiore di Sanità. Questa diversità a volte crea confusione e incertezza: quindi immagino sia opportuno analizzare e comunicare i dati sul monitoraggio dell’emergenza covid-19 prendendo come riferimento esclusivamente i dati forniti dal Ministero della Salute e dall’Istituto Superiore di Sanità, focalizzando l’attenzione sul nostro territorio regionale, fino al livello comunale, con la collaborazione dei Dipartimenti di Prevenzione. Questa è anche la via migliore per implementare una seria riforma del sistema sanitario regionale, dove si riporti al centro delle attività non già gli obiettivi economici e finanziari, bensì la cura e la tutela della salute dei nostri concittadini.
Ritornando sul tema della scuola, di seguito riporto un estratto dell’art. 21 del Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 02 marzo 2021, che recita: “Art. 21 (Istituzioni scolastiche) 


Leggi tutto: MR Umbria e il Diritto Costituzionale dei nostri figli all’Istruzione

Translate

Login Form

Cerca nel Blog

Archivio Video Gioele Magaldi

Massoneria on air archivio

Gioele Magaldi Racconta 300

Pane al Pane 300

Il Gladiatore 300