Blog header

0
0
0
s2sdefault

liberazione-2015-750x410.jpg

Il Popolo italiano, nel giorno del 25 Aprile, festeggia la Liberazione dall’oppressione nazi-fascista.

In Italia, il potere oppressore è stato quello del nazi-fascismo, ma non dobbiamo dimenticare che nel mondo ci sono, e ci sono state, molte altre dittature, che vanno sempre e comunque combattute in nome della democrazia, della libertà e della giustizia sociale.

Oggi, 25 Aprile 2018, noi antifascisti non dobbiamo solo festeggiare, ma anche impegnarci nuovamente per continuare a combattere contro tutte le forme di oppressione.

L’oppressione, che nel passato ha trovato espressioni in forme violente e autoritarie, può oggi trovare nuove forme più subdole per agire sulla società.

Per poter continuare a combattere i “fascismi” vecchi e nuovi, dobbiamo quindi poter riconoscere almeno alcuni degli elementi che caratterizzano le dittature, palesi, larvate o occulte:

  • La gestione diretta, o indiretta, del potere (legislativo, esecutivo o giudiziario) da parte di élites che non rispondono al volere del popolo, anche se sostengono di agire in suo nome e nel suo interesse.

  • La discriminazione in base all’appartenenza a specifici gruppi sociali, come ad esempio a religioni, classi, etnie, etc..

  • L’impedimento ai singoli individui di perseguire liberamente i propri talenti, le proprie capacità e aspirazioni, ed anche il proprio legittimo profitto.

  • La predeterminazione del ruolo che le persone avranno nella società in base a condizioni di nascita, piuttosto che ai propri meriti.

  • Il controllo esclusivo, da parte di élites che non rispondono al volere del popolo, delle risorse monetarie. Un controllo tale da determinare la sudditanza economica delle masse.

C’è quindi bisogno e urgenza di vivere nel modo più autentico e aggiornato possibile lo Spirito della Resistenza (commemorando il passato, ma combattendo nel presente per migliorare il futuro) e di tornare a incidere, tramite un’azione politica consapevole, gagliarda e lungimirante, in qualunque contesto sociale in cui si riscontrino le criticità sopra abbozzate.

Oggi è un giorno per festeggiare, ma da domani valorizziamo l’esperienza del passato e impegniamoci a valutare se nuove forme di oppressione antidemocratica non siano molto più vicine a noi di quanto pensiamo.

 

Marco Moiso

Coordinatore Generale del Movimento Roosevelt

Responsabile per il Regno Unito

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Iscrizione al Movimento Roosevelt

50,00€

Iscrizione / Rinnovo annuale (1 anno - 365 giorni dalla data dell'iscrizione) al Movimento Roosevelt. (Pagamento con PayPal o bonifico bancario)

Iscriviti al Movimento Roosevelt e fai sentire la tua voce scrivendo sul Blog!

Login Form

Cerca nel Blog

Archivio MASSONERIA ON AIR

Massoneria on air archivio

Massoneria on air archivio 300

Gestione Cookies

EU e-Privacy Directive

Questo sito web usa i cookie per gestire autenticazione, navigazione, e altre funzioni.
Usando questo sito, si accetta che questi files possano essere scritti sul vostro computer.

Consulta la nostra Privacy Policy

Consulta i documenti della e-Privacy Directive

Hai rifiutato di usare i cookies. Questa azione può essere riveduta.

Hai accettato che i cookies vengano scritti sul tuo computer. Questa autorizzazione può essere revocata.