Blog header

0
0
0
s2sdefault

Lo stile consueto è quello di tramare, contrattare e definire determinate nomine con grande riservatezza, ai limiti della segretezza e della dissimulazione.

Lo stile del Movimento Roosevelt ( www.movimentoroosevelt.com ) e della sua Presidenza è invece quello di attivare contatti politici privati che possano, tranquillamente, essere resi anche pubblici, non avendo nulla da nascondere, mistificare e dissimulare.


Anzi, la prospettiva pedagogica e culturale di area rooseveltiana intende promuovere un nuovo ethos politico-civile, in nome del quale, per ciò attiene alle questioni di rilevanza collettiva (altra cosa sono le questioni intime e personali), tutto ciò che viene detto in privato può e deve essere detto negli stessi termini in pubblico, invece di adottare registri comunicativi incongruenti e ipocriti tra l’uno e l’altro piano.


Ciò premesso, poiché la Presidenza MR si sta adoperando privatamente per favorire l’inserimento di alcuni esperti/tecnici di grande spessore sia in posti di viceministro o sottosegretario, sia nei gangli ancora più decisivi costituiti dalle super-burocrazie ministeriali (ruoli di capo di gabinetto, dirigenti generali, funzionari superiori) che hanno il compito fondamentale di supportare i membri dell’esecutivo giallo-verde nel conseguimento dei loro importanti obiettivi, iniziamo adesso a fare alcuni nomi (altri seguiranno, prima o dopo che le nomine siano formalmente compiute) di personaggi che riteniamo particolarmente appropriati per supportare il Governo Conte e i suoi ministri, lungo l’esaltante ma insidiosissima traiettoria che li attende.



In effetti, per far funzionare adeguatamente le macchine ministeriali del nuovo governo (specie per ciò che attiene al Ministero dell’Economia e Finanze, al Ministero dello Sviluppo economico, lavoro e politiche sociali, al Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, al Ministero degli Affari Europei, ma anche per altri dicasteri) occorrono degli esperti/tecnici ispirati da un ideale di democrazia sostanziale, da una ferrea lealtà istituzionale verso la Costituzione repubblicana e da un’attenzione sollecita verso l’interesse del Popolo sovrano.


Con questo spirito e con una serie di motivazioni politiche e tecniche specifiche che invitiamo a meditare, il Presidente del Movimento Roosevelt Gioele Magaldi ha reso noti alcuni (fra i tanti su cui l’MR sta sollecitando direttamente e indirettamente alti rappresentanti della maggioranza di governo) nomi di autorevoli esperti che sarebbero utilissimi al back-office ministeriale del Governo Conte.


Questi nomi, su cui si ragiona e si continuerà a ragionare in privato ancora per qualche giorno/qualche ora, sono stati evocati pubblicamente da Magaldi nel corso della più recente puntata della gettonatissima trasmissione “Massoneria On Air”, in onda ogni lunedì dalle 12 alle 13 circa su Color Radio ( www.colorsradio.net ), con la conduzione di David Gramiccioli.


Ci preme sottolineare, en passant, che, per quanto ne sappiamo, nessuno di questi personaggi frequenta logge massoniche, a differenza di alcuni importanti ministri dello stesso Governo Lega-M5S da poco insediato.


La prima cinquina di nomi proposta dalla Presidenza MR (in privato da qualche giorno, e ora anche pubblicamente) all’attenzione di chi potrebbe nominarli è costituita da Nino Galloni (economista post-keynesiano di altissimo spessore, Vicepresidente del metapartitico MR, già altissimo dirigente del back-office ministeriale italiano), Antonio Maria Rinaldi (economista, docente universitario, già consulente/collaboratore di diverse banche private e della Consob, già Direttore Generale della Sofid, capogruppo finanziaria dell’ENI. E poi brillante allievo di Paolo Savona e ispirato curatore del gettonatissimo sito https://scenarieconomici.it/ ), Claudio Quaranta (già importante funzionario in aziende del Gruppo IRI- Istituto per la Ricostruzione Industriale malamente smantellato a suo tempo da Romano Prodi- esperto di risorse umane ed organizzazione gestionale, attuale Amministratore unico di ICS Group SRL e coordinatore del progetto politico “Unione di Scopo”), Armando Siri (particolarmente adatto ad un incarico viceministeriale, in questa fase, posto che sarebbe stato anche- e potrà esserlo in futuro- un eccellente Ministro dell’Economia e Finanze o un titolare di altri dicasteri importanti; senatore eletto nelle fila della Lega in questa XVIII legislatura, giornalista, ispiratore e curatore della originalissima e benemerita “Scuola politica della Lega” - https://www.scuoladiformazionepolitica.it/ - tra i più importanti artefici della svolta della Lega in senso nazionale e della trasformazione del suo paradigma politico-economico in senso post-keynesiano, con inclusa proposta della flat-tax. Elementi “social”, quindi, positivamente contaminati con suggestioni autenticamente “liberali” di riduzione drastica delle aliquote fiscali) e Aldo Storti (tra i soci fondatori del Movimento Roosevelt, presente di persona a Perugia il 21 marzo 2015; ingegnere versato anche in studi umanistici; intellettuale raffinato e studioso di tradizioni sapienziali occidentali ed orientali; responsabile della regia tecnica della “Scuola politica della Lega” - https://www.scuoladiformazionepolitica.it/- ; consulente in scienza della comunicazione e analisi socio-politiche e curatore del brillantissimo sito www.aldostorti.it ).


Ma si ascoltino attentamente le dichiarazioni di Gioele Magaldi, rese ieri, lunedì 11 giugno, nel corso della trasmissione “Massoneria On Air”:


https://drive.google.com/drive/folders/0B7FIZ0SUgnIfWDhlQ0UzbzFSd0U




REDAZIONE MOVIMENTO ROOSEVELT (www.movimentoroosevelt.com )


( Articolo del 12 giugno 2018 )

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Iscrizione al Movimento Roosevelt

50,00€

Iscrizione / Rinnovo annuale (1 anno - 365 giorni dalla data dell'iscrizione) al Movimento Roosevelt. (Pagamento con PayPal o bonifico bancario)

Iscriviti al Movimento Roosevelt e fai sentire la tua voce scrivendo sul Blog!

Login Form

Cerca nel Blog

Archivio MASSONERIA ON AIR

Massoneria on air archivio

Massoneria on air archivio 300

Gestione Cookies

EU e-Privacy Directive

Questo sito web usa i cookie per gestire autenticazione, navigazione, e altre funzioni.
Usando questo sito, si accetta che questi files possano essere scritti sul vostro computer.

Consulta la nostra Privacy Policy

Consulta i documenti della e-Privacy Directive

Hai rifiutato di usare i cookies. Questa azione può essere riveduta.

Hai accettato che i cookies vengano scritti sul tuo computer. Questa autorizzazione può essere revocata.