Blog header


Corona &C. 

La realtà della situazione

tra virus e geopolitica

Cronaca di un'Europa che non c'è

Come avevo scritto in post precedenti https://www.facebook.com/groups/MovimentoRoosevelt.ITALIA.GruppoUfficiale/permalink/1125909167748379/

Il virus sicuramente non rallenta e non raggiunge il plateau il raddoppio dei morti di oggi 368 vs 175 non deve stupire, perché c'è stato un calo ieri rispetto all'altro ieri quindi l'aumento medio del 30% è rispettato, anzi , la curva sembra in leggera decrescita. Domani dovremo essere intorno ai 450 morti, vedremo. Però la percentuale dei nuovi contagiati sembra arrivare a una crescita lineare non esponenziale siamo intorno nuovamente ai 2800 al giorno. E' un segnale di speranza, speriamo di non vedere domani superare i 3000 nuovi casi. se così fosse l'infezione si sta stabilizzando. Il problema è che le terapie intensive oramai sono sature, per cui potremmo avere un aumento di mortalità per il fatto che bisognerà scegliere chi salvare e chi lasciare andare. Da quanto mi dicono i protocolli in merito a Bergamo sono già stati attivati. Se non ci fosse stata la criminale riduzione dei posti letto provocata da decenni di neoliberismo non saremmo ancora arrivati a questo punto. Grazie Milton Friedman e tutte le persone a cui facevi da maggiordomo

Per chi definisce eccessive le disposizioni impartite in tutta italia  due filmati sulla situazione a Bergamo (che potete vedere sulla pagina di FB di MR). In uno si vede la pagina di necrologi del giornale locale il 16 febbraio,, ancora in stagione influenzale e l'altra il 9 marzo: 1 contro 10. nell'altro la cappella piena di bare: le cappelle mortuarie sono oramai piene e le bare vengono ammassate in chiesa. Sono situazione che si sono svolte durante una normale epidemia influenzale? Questa sarebbe la situazione in tutta Italia tra una settimana se non fossero state impartite le restrizioni. 180.000 morti prevedibili con un ipotesi di letalità dello 0,5% invece del 5,8% attuale, poiché probabilmente il numero di contagiati è almeno una decina di volte maggiore di quelli trovati. A questi bisognerebbe aggiungere una buona parte dell'altro milione e mezzo abbisognante di terapia intensiva che non riuscirebbe ad accedervi.

Passiamo alle valenze geopolitiche.

Come avevamo facilmente pronosticato, dopo aver negato il problema e aver definito gli Italiani da esagerati a disorganizzati,(dimenticandosi che la sanità lombarda probabilmente è la migliore d'Europa) ora, coma avevamo predetto rispetto all'andamento perfettamente sovrapponibile delle curve di contagio, con uno shift tra i 9 e i 14 giorni, le altre nazioni via via, dopo i discorsi rassicuranti, stanno prendendo le stesse contromisure: Spagna, Austria,Repubblica Ceca, Belgio, Croazia, stanno via via prendendo gli stessi provvedimenti italiani. La Francia, nonostante le parole tronfie di Macron e la Carla Bruni che si mostrava in pubblico irridendo al contagio e baciando a destra e manca sta avviandosi sulla stessa strada. oggi ci sono state incoscientemente le elezioni comunali, poiché Macron probabilmente contava sulla scarsa affluenza per avvantaggiarsi, da domani sconteranno e si avvieranno anche loro a misure molto, ma molto più drastiche. La Germania invece che fa? Chiude i confini con Francia e Austria. IPOCRITI, tendono a far sembrare che la "colpa" del contagio provenga dall'esterno quando invece è interna e l'hanno già in casa. Il primo contagiato europeo è stato tedesco e probabilmente i casi sono molto sottostimati, basta miracolosamente farli passare come dipendenti da altre cause. Un cardiopatico non muore per corona ma...per cardiopatia... un neoplastico per tumore e così via Lo sconteranno nei prossimi giorni. Puntano al 60% di infetti e all'effetto gregge. Illusi, come affermato da eminenti virologi con questo tipo di virus l'effetto gregge si ha tra l'80 e il 95% degli immunizzati. Quindi con il 60% di casi si ritroveranno 500.000 morti sul groppone, vedremo se riusciranno ancora a mascherarlo. Credo che per la Merkel sarà la fine politica, se i tedeschi non si sono totalmente rincitrulliti come al tempo del nazismo. .Nel frattempo ci hanno negato il rifornimento di mascherine, come fatto anche dalla Francia Ci è voluta la commissione, che una volta tanto ha capito il pericolo insito, e le incavolature italiane presso la commissione stessa per farli recedere. Ma da quando detto fino ad ora, dell'ordine sparso in cui ci muoviamo si delinea un ulteriore sfaldamento della dis-unione europea., forse fatale. Giustamente, una volta tanto, Di Maio ha affermato che l'Italia si ricorderà di chi l'ha aiutata concretamente e chi no.La Cina, approfitta di questo e ci manda aiuti in maniera privilegiata.. Da una parte c'è una sincera solidarietà, si ricordano oltretutto dell'aiuto da noi dato nell'ultimo terremoto e i Cinesi sentono una vicinanza con l'Italia e una curiosità fin dai tempi dell'Impero Romano, tanto che Roma veniva chiamata la Grande Cina (vedasi blog su geopolitica e difesa) Gli Italiani infatti sono chiamati anche i Cinesi d'Europa. https://www.movimentoroosevelt.com/news/per-dipartimento/geopolitica/la-via-della-seta-ma-la-cina-e-troppo-vicina.html

dall'altra c'è però un preciso calcolo per cambiare gli equilibri geopolitici in Europa, Il portare gli scatoloni con disegnate le bandiere italiane e cinesi, le frasi come siamo vicini al popolo italiano ecc valgono anche per questo. Del resto il governo cinese ha diffuso filmati fake in cui si vedono gli applausi al personale sanitario italiano fatto da tutte le finestre d'Italia con in sottofondo musiche cinesi e fatti passare per applausi alla Cina... https://www.linkiesta.it/it/article/2020/03/15/coronavirus-cina-italia-fake-news/45851/?fbclid=IwAR3KXdIeVtiltuEdBC_WvvWcIUx6J762i7yeh5y0oZ-I3t0C_rClG8PD2u8

Di questo si è accorta Washington dove Trump ha diffuso un tweet con la nostra pattuglia acrobatica con scritto Amiamo l'Italia (non a caso perché in questo momento ci sono 13 aerei italiani tra Typhoon F35 e CAEW a partecipare in Nevada alla più grossa esercitazione aerea NATO, la RED FLAG. naturalmente i burocrati europei sono troppo ottusi per rendersi conto di questo.

E qui arriviamo alla von del Lyen e soprattutto alla Lagarde e alla sua falsa gaffe, questohttps://www.liberoquotidiano.it/news/economia/21181381/christine_lagarde_crollo_borsa_crisi_coronavirus_intervento_copasir_servizi_segreti.html

e questo

 

https://www.ilgiornale.it/news/economia/frase-lagarde-delleconomista-tedesca-ecco-chi-comanda-1840488.html

La Lagarde è troppo esperta anche se non abile, dopo anni di FMI per un errore così pacchiano, in ballo ci sono Fincantieri, Leonardo ENI, Saipem .... Probabilmente lo ha fatto per ben altri motivi, forse opposti a quelli che sembra, ma gli effetti immediati sulle partecipazioni statali sono preoccupanti

Le partecipate statali italiane in primis ENI, Fincantieri, Leonardo, Saipem...Hanno sempre fatto gola alla Francia. Le azioni Leonardo infatti non decollavano malgrado le previsioni degli operatori di borsa 2 anni fa erano a 14 due settimane fa a 11,5. Ho sempre sospettato che queste fossero manovre francesi per tenere basso il valore delle partecipate per essere favoriti in future fusioni. Sono queste industrie quelle in cui la Francia soffre di più la concorrenza e che le impediscono la leadership europea nei settori inerenti. Ora sono a 5,75. Ha perso molto più della media della borsa, e nonostante venerdì ci sia stato un piccolo rimbalzo della borsa, Leonardo ha perso un altro 22%. Guarda caso poco più di una settimana fa 'c'è stato un attacco della stampa contro la gestione di Profumo, che, nonostante non sia stato sicuramente una gestione illuminata, non è stata nemmeno così disastrosa, né carne ne pesce, insomma.Non appare strano che un'industria partecipata con diramazioni in tutto il mondo con il core business nella difesa, con nuovi e significativi ordini sia tra quelle più punite? Perché? No, quella della Lagarde non è stata una gaffe, Indebolire l'Italia, favorire il crollo della borsa italiana soprattutto, e le azioni delle partecipate è un tentativo per mettere le mani addosso alla nostra indipendenza industriale in settori strategici. Del resto sono emerse mail imbarazzanti della Lagarde che scriveva a Macron "usami come vuoi" Alla fine, se non attuiamo politiche decise, al limite della ribellione, le conseguenze di aumenti di spread, attivazioni MES ecc sarà proprio quella di vedere queste industrie fagocitatte dalla Francia, perché queste sono le aziende che fanno più concorrenza alla Francia.

E poi il Mediterraneo e il resto del mondo. De virus ne risentono anche le nostre forze armate. Il CSM Esercito è contagiato. Due navi, proprio quelle dual use con possibilità anche di protezione civile sono in quarantena con il personale contagiato, il Trieste è in allestimento, il Cavour ai lavori per adeguamenti agli F35B, il Garibaldi in riparazione per il cedimento di un'asse dell'elica, abbiamo solo il San Marco. Sfiga e legge di Murphy applicata in pieno. In più. Ma questo si ripercuote anche sulla nostra prontezza operativa per operazioni prevalentemente militari. Con l'Europa rattrappita su se stessa, ci saranno probabilmente elementi statuali o meno che cercheranno di approfittare della situazione in Libia, EastMED e Medio Oriente. Il momento adatto sarà quando tutta l'Europa sarà al picco del contagio, non solo l'Italia, che forse sarà già in fase calante, quindi intorno a metà aprile. Già si vedono le prime avvisaglie. I bombardamenti in Libia sono aumentati, in Siria la Turchia invia verso Idlib una divisione corazzata, migranti con l'appoggio diretto delle truppe turche(caterpillar, lacrimogeni vs i greci... tentano di sfondare i confini greci. Solo il 4% sono poveri rifugiati siriani dalle zone di guerra (che sarebbe nostro preciso dovere accogliere, e questa è una vergogna) il resto sono migranti di ogni dove e in mezzo a loro spesso fanatici, provocatori, delinquenti comuni) In un video un assaltatore tenta di sfondare le barriere al grido Allah akhbar... Non confondiamo la tattica con la strategia, gli intenti di Erdogan non cambiano, come già scritto: le 4 province siriane di Afrin Idlib Raqqa e Aleppo, e il controllo di Eastmed tramite la ciprizzazione di alcune isole greche Castellorizos in primis.

Buoni domiciliari

Iscrizione al Movimento Roosevelt

70,00€

Iscrizione / Rinnovo annuale (1 anno - 365 giorni dalla data dell'iscrizione) al Movimento Roosevelt. (Pagamento con PayPal o bonifico bancario).
Effettuando il pagamento con Paypal il rinnovo è automatico di anno in anno

Iscriviti al Movimento Roosevelt e fai sentire la tua voce scrivendo sul Blog!

Login Form

Archivio MASSONERIA ON AIR

Massoneria on air archivio

Massoneria on air archivio 300

Gestione Cookies

EU e-Privacy Directive

Questo sito web usa i cookie per gestire autenticazione, navigazione, e altre funzioni.
Usando questo sito, si accetta che questi files possano essere scritti sul vostro computer.

Consulta la nostra Privacy Policy

Consulta i documenti della e-Privacy Directive

Hai rifiutato di usare i cookies. Questa azione può essere riveduta.

Hai accettato che i cookies vengano scritti sul tuo computer. Questa autorizzazione può essere revocata.