Blog header

Il presidente del Movimento Roosevelt si sbilancia sul futuro dell'ex capo della Bce, e aggiunge: il "fratello" Napolitano dovette dimettersi in seguito al mio libro "Massoni"

Chi meglio di Mario Draghi, osannato dagli eurocrati del rigore, potrebbe aiutare l'Italia a uscire dalla trappola dell'austerity, se davvero abbracciasse l'economia keynesiana? Se lo domanda Gioele Magaldi, di fronte all'ipotesi che vede Draghi al Quirinale dopo Mattarella. "Il massone neoaristocratico Draghi è davvero "pentito" delle sue malefatte? Dopo esser stato fino a ieri uno dei massimi artefici del rigore europeo, ora ha addirittura evocato il ricorso alla Modern Money Theory, la più estrema delle teorie keynesiane".

Esponente del circuito massonico progressista internazionale e gran maestro del Grande Oriente Democratico, Magaldi dichiara: "Insieme a Christine Lagarde, ora a capo della Bce, lo stesso Draghi ha proposto di entrare a far parte dell'ambiente massonico progressista, seppellendo il suo passato neo-oligarchico". E' sincero? "E' presto per dirlo", afferma Magaldi, che però aggiunge: "Se Draghi fosse seriamente intenzionato a tornare alle sue origini, cioè all'insegnamento socialista liberale di Federico Caffè, potrebbe contribuire a smontare, da par suo, il falso dogma dell'austerità che ci tiene prigionieri di questa crisi devastante e artificiosa".

Non è un mistero che Draghi ambisca al Quirinale: una poltrona-chiave per orientare la politica italiana, come lo fu nel caso di Giorgio Napolitano, capace peraltro di cambiare idea su tutto. "Da comunista staliniano e poi feroce oppositore della prospettiva Ue - ricorda Magaldi, presidente del Movimento Roosevelt - il massone reazionario Napolitano nel 2011 si trasformò in vettore strategico del commissariamento eurocratico dell'Italia affidato a Monti". Si dimise poi all'inizio del 2015, dice Magaldi, "in seguito all'uscita del mio libro "Massoni"", edito da Chiarelettere a fine 2014. Un saggio che, di Napolitano, svelava il vero ruolo, mettendo in luce "i suoi ispiratori nascosti e la sua cifra massonica occulta e neo-conservatrice".
 


UFFICIO STAMPA MOVIMENTO ROOSEVELT (www.movimentoroosevelt.com)
Alessio Altieri
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Mobile: +39.3396422626



(Articolo del 12 novembre 2019)

Commenti   

0 # i Caronte d'italiaGiuseppe Palumbo 2019-11-12 18:29
ho sbagliato post per il commento, ma, forse neanche, dato che l'argomento è lo stesso.
lo riposto pure qui

Caro Magaldi e Mov. Roo.
ma non era Renzi colui che avrebbe dovuto traghettare Draghi in Italia per aver fatto fuori Salvini?
Ora si scopre che è Salvini che in cambio del governo traghetterà Draghi in Italia.

è un po' difficile seguire la tortuosità e contraddizione dei ragionamenti.
Almeno, per dirla alla don Bastiano de "il marchese del Grillo, non per chi dalla sua ha Napolione che si crede padrone del mondo, ha il papa che si crede padrone dell'aldilà ma per chi è popolo che non padrone di un ca....
e poi non si deve dire "Povera Patria"?
saluti
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Iscrizione al Movimento Roosevelt

70,00€

Iscrizione / Rinnovo annuale (1 anno - 365 giorni dalla data dell'iscrizione) al Movimento Roosevelt. (Pagamento con PayPal o bonifico bancario).
Effettuando il pagamento con Paypal il rinnovo è automatico di anno in anno

Iscriviti al Movimento Roosevelt e fai sentire la tua voce scrivendo sul Blog!

Login Form

Cerca nel Blog

Archivio MASSONERIA ON AIR

Massoneria on air archivio

Massoneria on air archivio 300

Gestione Cookies

EU e-Privacy Directive

Questo sito web usa i cookie per gestire autenticazione, navigazione, e altre funzioni.
Usando questo sito, si accetta che questi files possano essere scritti sul vostro computer.

Consulta la nostra Privacy Policy

Consulta i documenti della e-Privacy Directive

Hai rifiutato di usare i cookies. Questa azione può essere riveduta.

Hai accettato che i cookies vengano scritti sul tuo computer. Questa autorizzazione può essere revocata.