Blog header

Afferma Diego Carlucci: «Bisogna unire ciò che è sparso, quello che vuole fare il MR». Inoltre, aggiunge: «Il concetto va ben inteso: non va bene se con “ciò che è sparso” ci si riferisce a qualsiasi tipo di posizione purchessia “anti-sistema”.»

Diego Carlucci, naturalmente, non può non aver ricevuto il mio convinto plauso e la mia piena approvazione e condivisione per la doppia dichiarazione/sintesi di cui sopra. Non a caso, alla seconda dichiarazione di Diego Carlucci, non potevo rispondere se non in questo modo: «Ovvio, la “SPAZZATURA” la lasciamo agli altri.»

Diego Carlucci, nella sostanza, fa la massima sintesi di quello che è il pensiero del Movimento Roosevelt: «Saranno ammessi come tesserati del Movimento Roosevelt cittadine e cittadini di qualunque simpatia o militanza filosofica, religiosa, politica o associativa, di qualsiasi orientamento sessuale, di qualunque livello di istruzione, ceto e professione, nonché i disoccupati ed i parzialmente occupati. Saranno ammessi inoltre i rappresentanti di aziende, associazioni, enti, gruppi e Movimenti preesistenti, sia a titolo personale che come espressione delle entità collettive delle quali abbiano la responsabilità gestionale e/o legale» ed allo stesso tempo afferma che «Il concetto va ben inteso: non va bene se con “ciò che è sparso” ci si riferisce a qualsiasi tipo di posizione purchessia “anti-sistema”.»

Giusta la doppia dichiarazione/sintesi di cui sopra di Diego Carlucci? Assolutamente si… vi spiego il perché!

Il Presidente Gioele Magaldi, sin dall’inizio del percorso, aveva direttamente informato e fatto sapere senza mezzi termini a tutti i rappresentanti e i simpatizzanti del Movimento Roosevelt che «Sono stati ammessi come soci fondatori e che saranno ammessi come soci ordinari cittadini e cittadine che possano anche, in passato, aver aderito a ideologie novecentesche incompatibili con la Libertà e la Democrazia (fascismo, comunismo e loro varianti). Il dato fondamentale, però, è che dopo l'8 aprile 2015, data di deposito formale dell'Atto Costitutivo del Movimento presso l'Agenzia delle Entrate, qualunque socio tesserato che si auto-proclamasse fascista o comunista sarà passibile di atto disciplinare interno e di possibile espulsione dal Movimento, in quanto le ideologie fasciste e comuniste sono incompatibili strutturalmente e sostanzialmente con l'ideologia democratica, libertaria e progressista che ha animato e anima la costruzione del Movimento Roosevelt. Perciò, nel ribadire che non importa da quale traiettoria politico-culturale e ideologica si “sia giunti” sino alla prospettiva ideologico-programmatica del Movimento Roosevelt, ci tengo anche a sottolineare che, una volta abbracciati i Principi e le finalità chiaramente enucleati nell'Articolo 3 dello Statuto, non ci si può più permettere il lusso di auto-proclamarsi fascisti o comunisti, ma occorre invece sentirsi e dichiararsi fieramente democratici, libertari, attenti alla giustizia sociale, anti-fascisti e anti-comunisti, cosi come contrapposti a qualsivoglia declinazione liberticida e non democratica della vita politica e sociale.»

Questo piccolo ragionamento, per affermare, come già ebbi a dire in altri contesti, che il Movimento Roosevelt non è una sorta di “setta politica” estrema ed a numero chiuso, aperta solo a pochi eletti; il Movimento Roosevelt non nasce per dividere, per mettere l’uno contro l’altro, per seppellire per sempre ogni minima speranza e tentativo di aggregazione e rinascita; il Movimento Roosevelt non nasce per distruggere la possibilità di creare qualcosa finalizzato al miglioramento della vita di tutti, al miglioramento dei luoghi in cui tutti noi viviamo; il Movimento Roosevelt non nasce per contenere il malcontento ed impedire che possa materializzarsi il cambiamento radicale di qualsiasi cosa esistente a questo Mondo; il Movimento Roosevelt non è una di quelle false realtà come in giro per il Mondo se ne vedono a bizzeffe; il Movimento Roosevelt è ben altro…

Il Movimento Roosevelt, in due parole, propone quanto segue: mettiamoci immediatamente insieme e lavoriamo nell’immediato per mettere insieme all’interno di una Coalizione Roosevelt il meglio esistente a questo Mondo, ovunque nel Mondo; costruiamo un programma politico/nuovo New Deal finalizzato alla Piena Occupazione ovunque sia indispensabile nel Mondo; mettiamoci assieme e sopprimiamo per sempre la “spazzatura politica” che ha fatto si che l’essere umano sia diventato molto meno importante di un’inutile oggetto e battiamoci per cercare finalmente di dare a tutti la possibilità di avere una possibilità… ma facciamolo in fretta, non c’è più tempo da perdere: questo perché li fuori ci sono miliardi di persone inermi, che soffrono e che non hanno alcuna possibilità; persone letteralmente abbandonate a se stesse che soffrono come solo pochi possono immaginare.

Faccio i miei complimenti a Diego Carlucci per l’ottima “estrema sintesi” e, riprendendo le parole del Presidente Gioele Magaldi, auguro a tutte quelle persone che credono in qualcosa e si battono per qualcosa che un giorno tutti noi possiamo veramente «restituire Sovranità al Popolo, in Italia e ovunque, rendendo concreto il diritto alla felicità e ad una vita dignitosa per tutti e per ciascuno (nessuno deve essere lasciato indietro, nell’indifferenza dei suoi “fratelli” umani), pur nel rispetto delle diversità di inclinazioni, talenti e capacità creative, che rendono alcuni meritevoli di maggiore ricchezza o successo» e, sempre facendo riferimento ad un altro passaggio di un pubblico intervento del Presidente Gioele Magaldi, bisogna anche affermare e puntualizzare che «non sarà una marcia corta, né una guerra facile e senza costi. Ma alla fine vinceremo. Perché la Democrazia (liberale e socialmente equa, libertaria e laica, egualitaria e però anche meritocratica) è  unica ideologia che ha un futuro davanti a sé. Un futuro radioso, che prima o poi illuminerà i cuori e le vite di miliardi di persone.»

Vincenzo Bellisario

(Articolo del 25 Marzo 2016)
Commenti   
0 # condividiamoRoberto Tassinari 2016-05-08 13:50
Non posso che condividere in pieno tutto.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
Aggiungi commento


Translate

Iscrizione al Movimento Roosevelt

70,00€

Iscrizione / Rinnovo annuale (1 anno - 365 giorni dalla data dell'iscrizione) al Movimento Roosevelt. (Pagamento con PayPal o bonifico bancario).
Effettuando il pagamento con Paypal il rinnovo è automatico di anno in anno

Iscriviti al Movimento Roosevelt e fai sentire la tua voce scrivendo sul Blog!

Login Form

Cerca nel Blog

Archivio Video Gioele Magaldi

Massoneria on air archivio

Gioele Magaldi Racconta 300

Pane al Pane 300

Il Gladiatore 300