Blog header

Tra il 2008 ed il 2009 ho cercato di spiegare, con formule incontrovertibili, cosa sarebbe accaduto negli anni a venire: il disastro. Avevo cercato di spiegare il disastro a persone che, bene o male, potevano in qualche modo riuscirmi a stare dietro (politici, economisti e giornalisti di un certo peso ed intellettualmente onesti) e comprendere cosa sarebbe accaduto. Gli avevo anche spiegato cosa bisognava fare. La risposta fu la seguente: «Sembra una visione pessimistica del futuro» (nonostante utilizzassi formule incontrovertibili e nonostante mi fossi rivolto a persone capaci…).

Alcune di queste persone, a distanza di qualche anno, mi hanno scritto dicendomi: «Avevi ragione». Ormai, il terrore è negli occhi di coloro che gli Amici di Giuseppe Piero Grillo definiscono “la gente” o “il popolo”...

Oggi, tantissimi hanno paura di essere trucidati all’interno delle proprie mura domestiche o sul posto di lavoro; tantissimi, hanno paura di perdere tutto quello che hanno risparmiato con il frutto del proprio lavoro negli anni in un attimo. Ecco, appunto, il lavoro…

Vengo al dunque: a differenza di alcune persone ammazzate, trucidate e saltate per aria (persone che “semplicemente” avevano dato fastidio a qualcuno con l’intento di tentare di scalfire interessi illeciti, quasi sempre…) nonostante non avessero MAI proposto nulla di macroeconomico, proponevo la Piena Occupazione ed il Pieno Stato Sociale. Solo la Piena Occupazione ed il Pieno Stato Sociale, come qualcuno sa, possono salvare la vita di coloro che hanno la possibilità di un lavoro, di “benessere” e di “gridare alla legalità” - quasi sempre via internet (i poveri non possono neppure gridarla la “legalità”, tantomeno via internet: non possiedono un PC ed una connessione e manco sanno cosa sono il PC e la connessione, visto che non hanno avuto la possibilità di studiare e non hanno i soldi…).

La Piena Occupazione ed il Pieno Stato Sociale potrebbero mettere a “tacere” tutte quelle persone che oggi uccidono, rapinano, rubano, scippano, che non possono permettersi un PC ed una connessione e altro (la maggior parte di tutti coloro che non hanno avuto la possibilità di studiare, i poveri). Qualcuno - quasi tutti - dirà: «Si, vabbé: la Piena Occupazione ed il Pieno Stato Sociale sono utopia»… Utopia? Non vi chiedo di studiare i meccanismi monetari e la macroeconomia, troppo “fuori moda”… ma non provate neppure a dire a chi ha studiato e conosce queste materie nel dettaglio che «la Piena Occupazione ed il Pieno Stato Sociale sono utopia»… lo dico per il vostro bene!

Il giorno che leggerete e ascolterete ancora di persone trucidate all’interno delle mura domestiche o sul posto di lavoro; il giorno che avrete perso tutto quello che avete risparmiato, con il frutto del vostro lavoro, negli anni, in un attimo, ricordatevi non tanto della Piena Occupazione ed il Pieno Stato Sociale (argomenti troppo “fuori moda”), ma del fatto che siete stati voi a far si che la violenza fosse diventata normalità. Se per la maggior parte di voi è normale svegliarsi, lavorare, guadagnare, avere una casa, mangiare, bere, viaggiare, cambiare la macchina ogni 4/5 anni, andare al ristorante con la famiglia, al bar con gli amici, fare la bella vita, andare in giro ben vestiti a dispetto di straccioni ed altro, dovete anche mettere in conto che ci sono tantissime persone che la mattina si svegliano e non sanno cosa fare; che la sera prima vanno a dormire senza sapere cosa fare il giorno successivo; persone che non lavorano e non guadagnano; persone che non hanno una casa o la possibilità di mangiare, bere, viaggiare, cambiare la macchina ogni 4/5 anni (magari non ne hanno mai avuta una), andare al ristorante con la famiglia, al bar con gli amici, fare la bella vita, andare in giro ben vestiti a dispetto di straccioni ed altro… Lo so, è troppo difficile e poco “comodo” pensare questo quando si è “titolari del benessere”. In ogni caso, ricordatevi che se tutto ciò esiste e se un giorno succederà qualcosa di brutto a voi o ai vostri familiari e/o amici, avete tutti una grossa fetta di responsabilità personale, in quanto vi siete prestati al “gioco dell’indifferenza”, accettando la violenza… La violenza sugli altri, ovviamente (l’abbandono è violenza): la violenza che a breve potrebbe scatenarsi su di voi ed entrare dentro casa vostra.

Accettare che esistano persone che non hanno un lavoro e i “pregi” che il benessere che il lavoro garantisce è la più grande forma di violenza... e la violenza, si sa, chiama sempre violenza.

Cosa dovreste chiedere e pretendere da chi vi chiede il voto e dalla politica? Una sola cosa: la Piena Occupazione ed il Pieno Stato Sociale…

Vincenzo Bellisario

(Articolo del 22 febbraio 2016)
Aggiungi commento


Translate

Iscrizione al Movimento Roosevelt

70,00€

Iscrizione / Rinnovo annuale (1 anno - 365 giorni dalla data dell'iscrizione) al Movimento Roosevelt. (Pagamento con PayPal o bonifico bancario).
Effettuando il pagamento con Paypal il rinnovo è automatico di anno in anno

Iscriviti al Movimento Roosevelt e fai sentire la tua voce scrivendo sul Blog!

Login Form

Cerca nel Blog

Archivio Video Gioele Magaldi

Massoneria on air archivio

Massoneria on air archivio 300

Massoneria on air archivio 300