Blog header

corda 8835d
corda 8835d
Segue un “intervento” dal titolo “​LIB-DOGMA: COLPEVOLIZZARE LA VITTIMA”, pubblicato da Nicolas Micheletti, sulla sua Pagina Facebook.

Nicolas Micheletti: «Ci si suicida per molteplici motivi, mai per uno solo. Ma esiste sempre un elemento scatenante che porta dalla teoria all'azione. Il tentativo di suicidio avviene in seguito ad un avvenimento specifico. Le indagini delle forze dell'ordine cercano di individuare questo fattore.
Quando si scopre che è la perdita del lavoro, molte persone pensano che sia una cosa "normale". In realtà la disoccupazione è una costruzione artificiale, cioè una scelta politica del governo in carica. Un governo democratico può tranquillamente creare la piena occupazione, tramite spesa pubblica non inflativa.
Un governo che decide di non farlo non lavora per il popolo, ma per le multinazionali, che vogliono la disoccupazione elevata per abbassare i salari. Quindi un suicida per disoccupazione in una Democrazia è semplicemente stato ucciso. Un crimine. Una vittima.
Un dogma dell'ideologia liberista è la colpevolizzazione della vittima. L'ideologia liberista premia la competizione, quindi elogia gli arrivisti, gli arrampicatori sociali, gli squali, quelli che non si arrendono e lavorano duro, senza empatia ed emozioni, ovvero: gli psicopatici.
L'ideologia liberista è stata creata da psicopatici e per psicopatici. I soggetti che credono a questi dogmi religiosi sono persone ex-sane diventate psicotiche.
Non bisogna colpevolizzare le vittime. Mai.
Le ingiustizie vanno combattute, non affiancate.»
Aggiungi commento


Translate

Iscrizione al Movimento Roosevelt

70,00€

Iscrizione / Rinnovo annuale (1 anno - 365 giorni dalla data dell'iscrizione) al Movimento Roosevelt. (Pagamento con PayPal o bonifico bancario).
Effettuando il pagamento con Paypal il rinnovo è automatico di anno in anno

Iscriviti al Movimento Roosevelt e fai sentire la tua voce scrivendo sul Blog!

Login Form

Cerca nel Blog

Archivio Video Gioele Magaldi

Massoneria on air archivio

Massoneria on air archivio 300

Massoneria on air archivio 300