Blog Header
Democrazia nel mondo 2009 01

Referendum Italia, America, Europa

Invitiamo alla visione e all’ascolto di:

Leggi tutto...

“Io vorrei che si tornasse all'economia di Keynes”

Mi ero promesso che non avrei più parlato di quella che nella più pacata delle ipotesi considero la  “deforma costituzionale”, ma siccome la ritengo personalmente “gravissima” per tanti motivi, ne parlo per l’ultima volta.

Leggi tutto...

“L’eredità di Fidel Castro”

Qualche giorno fa è venuto a mancare il Dittatore cubano Fidel Castro... Tornando ai soggetti felici “a tempo” e per interesse ideologico e personale di cui parlo nel pezzo “Chi non ha il coraggio di guardare in faccia la vera realtà non avrà alcuna possibilità di ‘vincere’...”, ho letto di martirizzazioni senza se e senza ma del personaggio in questione...

Leggi tutto...

Chi non ha il coraggio di guardare in faccia la vera realtà non avrà alcuna possibilità di “vincere”...

Vedo facce sconsolate di soggetti felici “a tempo” e per interesse ideologico e personale ovunque. In sostanza la felicità “a tempo” dei soggetti ideologici e per interesse personale si manifesta nell’elogio incondizionato senza se e senza ma (spessissimo - praticamente quasi sempre - senza una motivazione pratica) e nel totale disprezzo e ripugnanza - sempre senza se, senza ma e quasi sempre senza un perché - dei vari soggetti ideologici a loro graditi o sgraditissimi (sempre o quasi sempre senza una motivazione pratica).

Leggi tutto...

“Come lo spiegate che un settimanale liberista come l'Economist, sia per il NO?”

La domanda di cui sopra è stata posta da un lettore come commento ad un mio post.

La mia “personale” risposta: l’Economist dice di essere per il “NO”, spiegando che «il problema dell’Italia è la non volontà di fare le riforme».

Leggi tutto...

"Le mie critiche al referendum”, di Paolo Mosca

Prima di entrare nel merito dei quesiti la mia critica al referendum è innanzitutto metodologica.

La democrazia è come una danza, porta con sé, oltre alle regole, un senso di eleganza.

Io cerco leader capaci di convincere, leader che sappiano creare consenso. Siamo di fronte a una legge fatta votare a colpi di maggioranza nel continuo tentativo di fregare l’avversario. Credo si debba ridare voce all’arte della diplomazia e alla bellezza del compromesso. Sì lo so, la parola “compromesso” suona male, ormai la confondiamo con la parola “inciucio”. Invece dobbiamo restituirle tutta la nobiltà che le è propria.

Leggi tutto...

Il 4 dicembre bisogna assolutamente votare NO... secondo me!

In questo Mondo globalizzato al contrario da economisti e banchieri scellerati che hanno lavorato e lavorano quasi esclusivamente per devastare tutto quel che di buono era stato costruito negli anni del dopo guerra e dove l’attuale “Disunione Europea” ha dimostrato di essere un “peso massimo” nell’applicazione di queste politiche al contrario finalizzate a togliere agli Stati la loro ragion d’essere e d’esistere...

Leggi tutto...

Referendum costituzionale del 4 dicembre 2016 nella prospettiva rooseveltiana

Per comprendere la prospettiva politica rooseveltiana nelle sue varie componenti, in relazione al Referendum del 4 dicembre 2016, invitiamo all’ascolto e alla visione di:

Leggi tutto...

Nino Galloni e Paolo Maddalena a proposito del referendum sulla riforma Boschi e l’economista Gaël Giraud a proposito di un possibile “nuovo ruolo” dell’Euro

Anche Nino Galloni (economista, Vice Presidente e Supervisore economico del Movimento Roosevelt), ieri, intervistato da Sky TG24 Economia, ha affermato che, effettivamente, dopo la possibile vittoria del NO al referendum del 4 dicembre, potrebbe esserci una “catastrofe”(magari e finalmente, aggiungo... Subito dopo l’unica cosa da fare è quella di mettere in pratica un New Deal ancora più “forte” di quello americano degli anni Trenta incentrato senza se e senza ma sulla Piena Occupazione, il Pieno Stato Sociale ed i Pieni Diritti per tutti...).

Leggi tutto...

Presentazione a Milano (venerdì 25 novembre 2016) del libro “Mazzini Occulto”, opera del rooseveltiano Davide Crimi, membro dei Direttorio Generale MR

Siamo lieti di annunciare che domani, Venerdì 25 novembre 2016, a Milano, presso lo Studio di Daniele Poli (socio fondatore e dirigente del Movimento Roosevelt), in Via Giovanni Meli 18 (citofono: 315), verrà presentato il libro “Mazzini Occulto”, edito da Atanòr.

Leggi tutto...

Un possibile “piano” in caso di fine anticipata dell’Euro...

L’Euro ha i mesi contati: farà una brutta fine ed assieme all’Euro tanti rischiano di finire male. L’Euro finirà male in quanto moneta non sovrana e considerando il fatto che ha ormai depredato quasi completamente tutto quel che di buono gli ex Governi sovrani nazionali con moneta sovrana avevano costruito negli anni del dopo guerra... le cosiddette “riforme” (che altro non significa se non vite al ribasso, Diritti soppressi e “sacrifici” senza ragione... oltre che Democrazia fatta a pezzi!), sono praticamente quasi esaurite.

Leggi tutto...

Jacques Attali invoca e preconizza un imminente Franklin Delano Roosevelt europeo

Immagine 9964b
Jacques Attali 


Segnaliamo le interessanti esternazioni di Jacques Attali, riportate ieri dall’Agenzia di Stampa ANSA e rilanciate da Dagospia:

"TRUMP: ATTALI, DONALD È UN BENE PER GLI EUROPEI"

Leggi tutto...

La via per sconfiggere il terrorismo passa per il riconoscimento del diritto alla proprietà privata.

Le forze politiche democratiche sono spesso criticate per la mancanza di capacità di proporre soluzioni reali ed efficaci ai problemi che affliggono la nostra società.

Vorrei dunque offrire un punto di vista alternativo a quello proprio delle forze democratiche  che spesso rifiutano ideologicamente l’impiego dell’esercito.

Leggi tutto...

Facciamo un poco di chiarezza

Negli ultimi giorni ho notato un certo parossismo, nei confronti delle elezioni statunitensi.

Leggi tutto...

Trump ringrazia la Clinton, certo.

Mi dispiace, non sarà un’affermazione di Trump riguardo alcuni investimenti nelle grandi opere (lui che è costruttore) che mi farà riconsiderare la sua persona.

Io faccio politica animato da principi e valori, e credo che la politica debba avere preminenza sull’economia e darle uno scopo ed una funzione.

Leggi tutto...

Perché agli attuali CRIMINALI di Potere fasciocomunisti/SNOB/Radical Chic e servi affini ultimamente non gliene va bene una?

Gli attuali CRIMINALI di Potere fasciocomunisti/SNOB/Radical Chic e servi affini sono quelli che si svegliano la mattina ed iniziano a vomitare odio contro chiunque contraddice anche solo minimamente le loro “idee”. In pratica non hanno idee: sono esclusivamente indotti ad “amare” quei soggetti mediatici che veri i manovratori gli forniscono attraverso quel “sistema” che Antonella Randazzo ha “individuato” come effetto “interazione parasociale” (IPS). Scrive Antonella Randazzo: «Oggi le tecniche mediatiche per suscitare consensi politici, o per vendere prodotti, sono diventate sempre più sottili ed efficaci, ci vedono ignari di subirle, e pochi sospettano della loro esistenza.

Leggi tutto...

C'è del buono in questo mondo, padron Frodo

Sam: Lo so. È tutto sbagliato. Noi non dovremmo nemmeno essere qui. Ma ci siamo. È come nelle grandi storie, padron Frodo. Quelle che contano davvero. Erano piene di oscurità e pericoli, e a volte non volevi sapere il finale. Perché come poteva esserci un finale allegro? Come poteva il mondo tornare com'era dopo che erano successe tante cose brutte? Ma alla fine è solo una cosa passeggera, quest'ombra. Anche l'oscurità deve passare. Arriverà un nuovo giorno. E quando il sole splenderà, sarà ancora più luminoso. Quelle erano le storie che ti restavano dentro, che significavano qualcosa, anche se eri troppo piccolo per capire il perché. Ma credo, padron Frodo, di capire, ora. Adesso so. Le persone di quelle storie avevano molte occasioni di tornare indietro e non l'hanno fatto. Andavano avanti, perché loro erano aggrappate a qualcosa.

Frodo: Noi a cosa siamo aggrappati, Sam?

Sam: C'è del buono in questo mondo, padron Frodo. È giusto combattere per questo.

Leggi tutto...

I fasciocomunisti non possono accettare la fine dell'attuale Euro, esclusivamente perché hanno paura di perdere i loro averi finanziari e quel pochissimo che gli resta della loro assai poco presentabile faccia.....

.....Come “convincerli”? Semplice: togliamogli l’Euro e diamogli nuovamente l’Euro... i CRIMINALI vanno “aiutati”!

Leggi tutto...

Come NON funziona l’Italia

Il Tesoro e/o la Banca Centrale, per conto del Governo, emettono, in termini di moneta (o impulsi elettronici - considerando che la quasi totalità della moneta in circolazione è elettronica), quello che serve al Governo per pagare pensioni, stipendi e servizi. A fine anno, attraverso le tasse, il Governo chiede indietro parte della somma messa in circolazione creando il “giusto DEFICIT” (deficit significa che lo Stato spende più di quel che “incassa”).

Leggi tutto...

Comprendere l'intolleranza?

Alcuni amici del Movimento Roosevelt hanno chiosato che è facile indignarsi per quanto avvenuto a Goro e Gorino, ma che andrebbe fatto lo sforzo di "capire".

Premetto che la maggioranza dei soci del MR considera, senza dubbi, le manifestazioni degli abitanti di queste cittadine un'INFAMIA.

Leggi tutto...

L'involuzione economica, politica, istituzionale e sociale del Regno Unito.

Screen shot 2013 12 27 at 11.58.00
Circa un anno fa, in una conversazione con  il Presidente Gioele Magaldi, riflettevo sul fatto che un apparato statale e delle istituzioni funzionanti non solo sono importanti in quanto capaci di garantire servizi e fiducia nel cittadino ma anche perché forzano il privato ad offrire servizi di qualità almeno pari a quella dei servizi erogati dallo Stato (anche per quanto riguarda la vendita di prodotti ie customer care, refunds and goodwill policies, etc..).

Leggi tutto...

Cerca nel Blog

Login Form

Gestione Cookies

EU e-Privacy Directive

Questo sito web usa i cookie per gestire autenticazione, navigazione, e altre funzioni.
Usando questo sito, si accetta che questi files possano essere scritti sul vostro computer.

Consulta la nostra Privacy Policy

Consulta i documenti della e-Privacy Directive

Hai rifiutato di usare i cookies. Questa azione può essere riveduta.

Hai accettato che i cookies vengano scritti sul tuo computer. Questa autorizzazione può essere revocata.

SCOPRI I QUESITI DEL REFERENDUM COSTITUZIONALE DEL 4 DICEMBRE

Visualizza l'infografica informativa che illustra specularmente le diverse conseguenze che il sì o il no produrranno sull'ordinamento costituzionale

INFORMAZIONI IMPARZIALI

Non lasciarti influenzare. Visita    referendumsiono.it