Blog header
Il Blog del Movimento Roosevelt.
Spazio aperto di discussione
.

Iscrizione al Movimento Roosevelt

50,00€

Iscrizione / Rinnovo annuale (1 anno - 365 giorni dalla data dell'iscrizione) al Movimento Roosevelt. (Pagamento con PayPal o bonifico bancario).
Effettuando il pagamento con Paypal il rinnovo è automatico di anno in anno

Iscriviti al Movimento Roosevelt e fai sentire la tua voce scrivendo sul Blog!

Articoli in evidenza

Tutti gli articoli

Alcuni argomenti buttati a caso, per arrivare a capire in quale libro Dantesco stiamo vivendo.

Ad esempio parlando di Sea Watch 3, come sapete stanno finalmente uscendo diverse denunce al GIP di Agrigento, l’ha fatta grossa, come il capitano della nave, che ha trasgredito ad una mezza dozzina di basilari regole del mare, che chiunque abbia una patente nautica conosce, perché ormai è palese che il gioco è continuare a fare perdere coscienza ai cittadini di ciò che è giusto e ciò che non lo è, come stabilito dalla legge.

infpar db741

Ebbene su questa vicenda voglio solo aggiungere che se sali su una qualsiasi nave, il capitano, o un suo sostituto ha l’obbligo di riconoscere il passeggero, ed in quell’esatto momento diventa ospite dello stato di cui batte bandiera il vascello.

L’accoglienza è quindi realizzata in quel momento, chiedere accoglienza all’Italia è un ossimoro, tutt’al più, in caso di avaria, l’autorità portuale più vicina, può indirizzare ed organizzare i trasporti di tutti i passeggeri verso il paese di cui la nave è parte.

Detta in modo diretto, se sali su una nave con bandiera Olandese, sei già in Olanda.

Sembrerebbe che il capitano non abbia riconosciuto e registrato i passeggeri…
Ma andiamo avanti, anzi torniamo indietro da quando si realizzò l’improbabile matrimonio fra ex DC ed ex PCI che, come un esperimento in provetta diede il via a successive metamorfosi sempre più iperliberiste, che ora va sotto il nome di PD.

Fra i tanti suoi tentacoli, di questo sinistro mostro di laboratorio, sembra esserci anche parte di una magistratura che da decenni sta destabilizzando l’Italia, a partire da Tangentopoli.

Sia chiaro che malaffare e corruzione vanno combattuti ed estirpati, ma in questo caso è stato uno strumento per sostituire una classe politica, sì corrotta, ma competente e attenta agli interessi nazionali e di tutti gli italiani, con una classe politica di totali incapaci in campo macroeconomico, affiancati ad arte da una dozzina di economisti, già a libro paga della finanza internazionale.

Una Caporetto per tutti i cittadini e per il paese, che si sono trovati in un vortice che ha devastato il potere di acquisto, i diritti dei lavoratori, ed ha permesso la svendita di interi settori produttivi, o in subordine gli ha fatti “morire”.

A tal proposito è interessante perdere poche decine di secondi per ascoltare Craxi in una lucidissima visione di macroeconomia. Link qui: https://youtu.be/0p078rg_K1I

Non ho mai parteggiato per Craxi e non lo farò di certo adesso, ma lui ed i politici della prima Repubblica non avrebbero MAI accettato la sudditanza italiana all’asse Franco Tedesco, per questo in un modo o nell’altro andavano tolti da quelle stanze.

Come si diceva prima tutto questo è merito di un’alleanza diabolica, fra grandi sindacati, mondo della finanza, politici, intellettuali, media, ecc. quasi tutti di sinistra e/o della ex DC, con l’aiuto (pur per giuste cause) della magistratura che ha fatto da ariete abbattendo il muro che ha permesso la destrutturazione del paese.

L’episodio del capitano (si sei un capitano al di là del genere e con il massimo rispetto per la persona e per la divisa) è quasi una fortuna, una goccia che facendo traboccare il vaso riporta fra le masse la consapevolezza storica.

Spero che i ministri della difesa e della giustizia agiscano in modo esemplare, applicando il vero spirito della legge, contro un GIP così disattento e un capitano non ligio ai suoi doveri.

Se questo non verrà fatto, sono certo che il popolo si ricorderà alle urne della vicenda, mai prima come ora (dal dopo guerra) è in atto una deriva verso chi si definisce di moderata destra.

E’ un mondo al contrario, cari “sinistri” vi ricordate vero il motivo per cui è nata l’internazionale socialista?
Meglio ricordarlo anche agli altri: Per evitare che i capitalisti di un paese “importassero” lavoratori più facilmente sfruttabili bloccando l’emancipazione dei lavoratori del proprio paese.
E’ chiaro il concetto? Serve un disegno?

E’ esattamente quello che sta facendo Trump in USA, dove lo stipendio medio dei lavoratori di basso livello sta aumentando, da quando ha bloccato l’import selvaggio di schiavi da sfruttare.

E’ tempo di ridisegnare il concetto comune sinistra – destra, nel campo oggi come allora ci sono si, due forze, ma chiamiamole con i loro nomi veri, così evitiamo confusione; ci sono degli aristocratici ordoliberisti e dei progressisti.

Sono sempre stati i progressisti, da qualsiasi parte si trovassero (sinistra, centro o destra) ad aver difeso i lavoratori, i più deboli e senza diritti.

Le ONG sono le nuove navi negriere che deportano con l’inganno la migliore gioventù africana e che da questa pseudo sinistra degenere viene fatta passare per progresso, mentre serve solo a creare in Europa nuove masse di schiavi da sfruttare, devastando sempre più la dignità e il reddito dei lavoratori italiani e europei.

Contemporaneamente si rende l’Africa debole rubando coloro che potrebbero fattivamente far emergere quel continente.

Una parte del mondo in cui le terre ed i cittadini sono stati violentati da troppo tempo, da coloro che hanno interessi inenarrabili.

Cari amici è in atto una sostituzione programmatica dei diritti sociali con quelli civili, cioè diritti che sono considerati innocui dalle multinazionali e dal mondo finanziario.

Volete un esempio? Pur con tutto il rispetto per i diritti civili, c’è da chiedersi come mai il Gay Pride, tenutosi a Milano sabato 29 giugno, è stato lautamente sponsorizzato da una lista lunga un chilometro di multinazionali, tra le quali Coca Cola, E-bay, Google, Microsoft, Amazon, Burger King, Linkedin, Nestlè e Starbuck.
Tutte multinazionali attente ad un sacrosanto diritto civile, ma che stranamente sembrano non rivolgere le stesse attenzioni a diritti sociali dei propri lavoratori.
Avranno un conflitto d’interesse?

Perché non devolvere le cifre di quelle sponsorizzazioni (almeno in parte) a premi per i propri dipendenti?

Si lo so, i miei sono deliri, complici i pasti serali non proprio salutisti.

I padri del Comunismo italiano da Gramsci a Berlinguer si stanno rivoltando nella tomba e se non fossero chiusi bene sarebbero risorti per prendere a calci nelle terga i loro “nipotini politici”, che non sono nemmeno all’altezza di Qui, Quo e Qua.

Cari amici “de sinistra” ma cosa vi siete fumati quando eravate all’Università? Pure le sedie!!

E’ ora di dire basta a questa sub-cultura allucinante, è ora che diventiate progressisti, o non diventiate nulla scomparendo.
(vale anche per le altre forze politiche)

In pochi decenni si è arrivati alla massima esaltazione della libertà privata e contemporaneamente alla massima schiavitù collettiva, di cui l’austerity imposta dalla UE è lo strumento più devastante mai pensato e realizzato dalle aristocrazie mondiali.

E’ chiaro? Non serve un disegno?

Ad Majora

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Login Form

Cerca nel Blog

Archivio MASSONERIA ON AIR

Massoneria on air archivio

Massoneria on air archivio 300

Gestione Cookies

EU e-Privacy Directive

Questo sito web usa i cookie per gestire autenticazione, navigazione, e altre funzioni.
Usando questo sito, si accetta che questi files possano essere scritti sul vostro computer.

Consulta la nostra Privacy Policy

Consulta i documenti della e-Privacy Directive

Hai rifiutato di usare i cookies. Questa azione può essere riveduta.

Hai accettato che i cookies vengano scritti sul tuo computer. Questa autorizzazione può essere revocata.