Blog header
Il Blog del Movimento Roosevelt.
Spazio aperto di discussione
.

Iscrizione al Movimento Roosevelt

70,00€

Iscrizione / Rinnovo annuale (1 anno - 365 giorni dalla data dell'iscrizione) al Movimento Roosevelt. (Pagamento con PayPal o bonifico bancario).
Effettuando il pagamento con Paypal il rinnovo è automatico di anno in anno

Iscriviti al Movimento Roosevelt e fai sentire la tua voce scrivendo sul Blog!

Articoli in evidenza

Tutti gli articoli

img Candidati Europee FB def 84175
img Candidati Europee FB def 84175
Appello al voto per Rinaldi e Hopps (Lega), Pacente (Pd), Schipani (+Europa), Pedà (Forza Italia) e Gottarelli (Popolari per l'Italia), mentre alle regionali del Piemonte il sostegno va a Roberto Alice (M5S). "Vincono le persone, non l'appartenenza “tribale” a un partito".


"Votare le persone, più che le liste, per aiutare i partiti a evolvere in senso democratico recuperando la sovranità popolare". Obiettivo: "Sfidare il vero avversario che ostacola lo sviluppo dell'Italia, cioè la tecnocrazia neoliberista che ha imposto in modo sleale l'assurda disciplina del rigore a tutta l'Europa". Così Gioele Magaldi, presidente del Movimento Roosevelt, spiega la scelta – da parte del movimento "metapartitico" creato nel 2015 – di sostenere, alle europee, candidati espressi da partiti diversissimi tra loro e spesso opposti. Magaldi propone di votare nelle liste della Lega Antonio Maria Rinaldi (Italia Centrale) e Maricò Hopps (Isole), e al tempo stesso – nella medesima circoscrizione di Rinaldi – la militante "rooseveltiana" Stefania Schipani, candidata da +Europa. Se nella circoscrizione Italia Meridionale la scelta cade su Giuseppe Pedà (Forza Italia), già sindaco di Gioia Tauro con il contributo del Movimento Roosevelt, nel Nord-Est l'indicazione è per il medico Paolo Gottarelli (Popolari per l'Italia), mentre nel Nord-Ovest il sostegno va a Carmine Pacente (Pd, già sostenuto dai “rooseveltiani” al Comune di Milano in occasione dell'elezione di Giuseppe Sala). Non manca neppure il Movimento 5 Stelle: è candidato con i pentastellati – alle elezioni regionali del Piemonte, sempre il 26 maggio – il torinese Roberto Alice, dirigente del Movimento Roosevelt.

Magaldi scommette che i candidati indicati, pur da posizioni così diverse, abbiano in realtà molte cose in comune e puntino a raggiungere obiettivi analoghi. "La capacità del Movimento Roosevelt – spiega – dev'essere quella di vedere oltre gli aspetti tribali del confronto politico: perché oltre la tribù ci sono le persone, e oltre gli slogan e i programmi stereotipati ci sono le cose concrete che ciascuno può realizzare". Esempio: Rinaldi (Lega) e la Schipani (+Europa) sono in diretta concorrenza, nella stessa circoscrizione. "Entrambi, sia pure da posizioni di partenza opposte, vogliono un'Europa diversa e democratica". Stessi valori, da Nord a Sud: Pacente (Pd) si batte per un'Europa che rispetti la sovranità popolare, esattamente come Pedà (Forza Italia) e come Gottarelli (Popolari per l'Italia), che sposa la proposta dell'economista Nino Galloni, vicepresidente del Movimento Rooseveltt, per l'emissione di una moneta parallela, solo nazionale, che restituisca ossigeno all'economia senza rinunciare all'euro. Idee comuni: ridare piena sovranità ai cittadini. Vale anche per la Regione Piemonte, dove Roberto Alice (M5S) chiede servizi più efficienti, trasparenti e rispettosi dell'ambiente, verso un'economia maggiormente armonica.

"Sostenere candidati proposti da forze politiche diversissime è una contraddizione solo apparente", sostiene Marco Moiso, vicepresidente del Movimento Roosevelt: "La nostra vocazione è infatti quella di "contaminare" in senso progressista, democratico e keynesiano l'intera politica italiana". Le proposte per le preferenze alle europee – aggiunge Moiso – rappresentano delle suggestioni che provengono da più parti, all’interno del movimento, in base alla stima personale che i candidati riscuotono. In ogni caso – ribadisce Magaldi, insieme a Moiso e allo stesso Galloni, le preferenze indicate non sono tanto per i partiti, quanto per le persone, di cui si riconosce il valore. Si tratta di esprimere "un atto di fiducia nei confronti di persone che credono nei nostri ideali e che, da posizioni diverse, si impegneranno sicuramente nella stessa direzione: migliorare la nostra società, riavvicinando le istituzioni ai cittadini".



UFFICIO STAMPA MOVIMENTO ROOSEVELT (www.movimentoroosevelt.com)
Alessio Altieri
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Mobile: +39.3396422626



(Articolo del 26 maggio 2019)
Aggiungi commento


Translate

Login Form

Cerca nel Blog

Archivio MASSONERIA ON AIR

Massoneria on air archivio

Massoneria on air archivio 300