Blog header
Il Blog del Movimento Roosevelt.
Spazio aperto di discussione
.

Iscrizione al Movimento Roosevelt

70,00€

Iscrizione / Rinnovo annuale (1 anno - 365 giorni dalla data dell'iscrizione) al Movimento Roosevelt. (Pagamento con PayPal o bonifico bancario).
Effettuando il pagamento con Paypal il rinnovo è automatico di anno in anno

Iscriviti al Movimento Roosevelt e fai sentire la tua voce scrivendo sul Blog!

Articoli in evidenza

Tutti gli articoli

A3 Palme Rosselli Sankara 2019 04 309477 f801a
A3 Palme Rosselli Sankara 2019 04 309477 f801a






Mancano poche ore al convegno di Milano Nel segno di Palme, Rosselli e Sankara e contro la crisi della democrazia a livello globale, organizzato dal Movimento Roosevelt con il Patrocinio del Comune di Milano, che si svolgerà venerdì 3 maggio dalle ore 10 alle ore 17,30 al Museo del Risorgimento, Palazzo Moriggia, in via Borgonuovo 23 (Brera).



La giornata, dato il numero e la qualità dei relatori, presentati nel primo Comunicato stampa, si preannuncia ricca di spunti interessanti. L'ambasciatore italiano in Svezia, Mario Cospito, ci parlerà, mediante un video appositamente preparato, della figura politica e umana di Olof Palme, leader socialdemocratico svedese, assassinato nel 1986.

Ricky Dujany, regista teatrale, presenterà il suo spettacolo Sankara, da lui scritto e diretto, allestito a Londra al Cockpit Theatre a Marzo/Aprile 2018. Si tratta di un dramma in due atti che racconta la Rivoluzione in Burkina Faso (1983-1987), la "terra degli uomini integri", promossa dall'eroe panafricano Thomas Sankara. In soli quattro anni, il paese più povero del mondo riuscì a raggiungere l'autosufficienza alimentare, rifiutando gli aiuti umanitari e finanziari dell'Occidente, che generavano un'insostenibile vergogna per la coscienza dei cittadini e un debito senza fine. Anche Sankara venne assassinato, nel 1987. Ma non fu il solo. Altri leader africani seguirono la sua sorte. Ce ne parlerà l'imprenditore Otto Bitjoka, Presidente UCAI - Unione Comunità Africane d'Italia, nel suo intervento sul futuro della democrazia in Africa.

L'economista Ilaria Bifarini presenterà invece il suo libro I coloni dell'austerity, portando l'attenzione sulle cause delle migrazioni dall'Africa all'Europa e sul modello neoliberista che in Africa ha trovato il suo laboratorio di sperimentazione. Sul neoliberismo e sulla sua inconciliabilità con la democrazia verterà anche il mio intervento, intitolato: Oltre il neoliberismo. Dal darwinismo sociale alla società evoluta.

La figura di Carlo Rosselli, giovane teorico del socialismo liberale, assassinato nel 1937, sarà rievocata in una breve pièce teatrale dal bravissimo attore e autore Diego Coscia, dal titolo: Sono un socialista. Giovane. Il rapporto fra libertà e giustizia sociale che è il fondamento del pensiero di Rosselli sarà l'oggetto della relazione del Vicepresidente MR, Marco Moiso, esperto di marketing e pubblicità. Roberto Alice, fisico, informatico e appassionato di economia, ci parlerà invece di Democrazia, socialismo liberale ed equilibrio naturale, tre nomi per un solo concetto. Più critico l'intervento dell'avvocato Gianfranco Pecoraro (Carpeoro) sulla crisi del socialismo, intitolato: Eutanasia del socialismo.

L'avvocato, costituzionalista e (già) senatore Felice Besostri ci farà riflettere su Palme e il destino del socialismo democratico europeo, mentre Roberto Hechich, geologo ed appassionato di geopolitica, ci racconterà la storia dei tre personaggi sui quali verte il convegno e i loro destini incrociati. Dalla riflessione su Palme, Rosselli e Sankara prenderà l'avvio la discussione sulla crisi della democrazia. Il professor Paolo Becchi, filosofo del diritto, presenterà un intervento dal titolo: Il tramonto della democrazia. Dal governo del popolo al governo dei giudici. Il politologo Michele Petrocelli porterà il discorso sull'Europa, modello di democrazia. In tema con la centralità dei diritti umani nella riflessione del Movimento Roosevelt, l'architetto Giovanni Smaldone, esperto di rigenerazione urbana, proporrà un intervento dal titolo: Dai diritti umani al diritto alla città.

Sulla crisi spirituale del nostro tempo verteranno gli interventi di Fiorella Rustici, autrice di numerosi libri e ricercatrice olistica, dal titolo: Il dovere dimenticato del popolo e la perdita della sua sovranità e di Alberto Allas Bermejo, fisioterapista e osteopata, Un pronto intervento per la crisi spirituale della democrazia. L'economista Nino Galloni, vicepresidente del Movimento Roosevelt, concluderà la discussione con una riflessione di ampio respiro: Socialisti keynesiani contro i poteri forti planetari: Palme, Caffè, Sankara, Herrhausen... Alla fine del convegno, il regista Carlo Toto presenterà il trailer del docu-film M: il Back-Office del Potere (sceneggiatura di Paolo Mosca, Carlo Toto e Gioele Magaldi).

Non mancheranno ulteriori suggestioni e spunti stimolanti, proposti da altri relatori, per pensare ad un futuro diverso e migliore per noi e per il mondo intero, in linea con la vocazione progressista del MR e il suo obiettivo politico di ricostruire, in un mondo devastato dal neoliberismo, la democrazia, la giustizia sociale, i diritti e la libertà, nel nome di tre grandi uomini come Olof Palme, Carlo Rosselli e Thomas Sankara.

Patrizia Scanu, Segretaria Generale MR
Aggiungi commento