Blog header

0
0
0
s2sdefault
Sarà l'avvocato milanese Domenico Margariti a dirigere il Dipartimento per la Giustizia, nell'ambito della nuova Segreteria generale del Movimento Roosevelt coordinata da Patrizia Scanu. Già consigliere nazionale dell’Anf (Associazione Nazionale Forense) nonché membro del Consiglio Distrettuale dell’ordine degli avvocati di Milano, Margariti è “responsabile anticorruzione” presso società municipalizzate lombarde. E' un esperto in materie come deontologia forense e diritto penale, ed è formatore presso la Scuola Superiore dell’avvocatura. «Essendo tra i soci fondatori del MR – spiega – va da sé che i miei interessi si rivolgano principalmente al campo della politica, soprattutto della politica economica. La conoscenza prima dell’opera e poi della persona di Gioele Magaldi – aggiunge – mi ha spinto ad approfondire il mio interesse nella crisi economica e a coltivare una visione d’insieme della complessa e complicata realtà dei giorni nostri. Ho così approfondito (nel poco tempo lasciatomi libero dagli impegni professionali e familiari) le ragioni della crisi socio/economica attuale, allargando lo sguardo alle questioni politiche e geostrategiche che ne stanno alla base».
Domenico Margariti a6bbe

Domenico Margariti ha maturato la convinzione che, per uscire dalla crisi, sia necessario «il ritorno ai principi fondanti la nostra Costituzione, ormai abbandonati, se non di fatto abrogati, nel corso di decenni di politiche scelleratamente neoliberiste che hanno avvantaggiato le élites a scapito della stragrande maggioranza dei cittadini». Soprattutto, si è convinto del fatto che «il paradigma socioeconomico fondante la “Costituzione economica” sia imprescindibilmente di stampo keynesiano, e che questo principio sia stato tradito e abbandonato per favorire gli interessi delle élites sovranazionali che hanno preso il sopravvento nell’ultimo trentennio, soprattutto dopo la caduta del muro di Berlino e la fine del mondo “bipolare”». Aggiunge: «Mi rendo perfettamente conto che realizzare questo progetto (che è uno dei punti fondanti il MR) non sarà facile né indolore, se solo si pensi a quali e quanti siano gli interessi in gioco che vi si oppongono. Tuttavia – insiste – è necessario combattere con tutto l’impegno per raggiungere questo obiettivo».

Domenico ama la famiglia, il calcio e il motociclismo. Confessa: «Non sono riuscito a dissuadere i miei due figli, che si credono calciatori provetti e si illudono di poter fare carriera. Mi limito ad accompagnarli alle partite e, quando posso, ad andarli a prendere alla fine degli allenamenti». E la moto? «Mi piaceva scorrazzare per le strade e in pista, prima di appendere il casco al chiodo qualche anno fa, per mancanza di tempo e per senso di responsabilità (“tengo famiglia”)». Il suo curriculum professionale è assai articolato. Dopo la laurea in giurisprudenza, conseguita nel 1988 all’università di Milano (tesi in procedura penale, dal titolo “Il Tribunale della Libertà – problemi e prospettive”, relatore il professor Mario Pisani), si è iscritto al registro dei praticanti procuratori legali presso l’allora Ordine degli Avvocati e Procuratori legali di Busto Arsizio (oggi la figura del procuratore legale è stata abolita ed è rimasto solo l’avvocato) e ha così cominciato a svolgere il tirocinio forense. Nel 1989 ha esordito come difensore in processi penali, come praticante abilitato e soprattutto come difensore d’ufficio, e nel 1994 ha conseguito il titolo di “procuratore legale”, con la massima votazione assoluta alle prove orali.

Nel frattempo, Domenico Margariti ha partecipato a numerosi corsi di specializzazione e aggiornamento professionale, precipuamente nelle discipline penalistiche, con orientamento nella psicologia forense e nelle tecniche di conduzione dell’esame e controesame dei testimoni. Dal 1995 al 2000 ha ricoperto la carica di membro della Commissione edilizia del Comune di Busto Arsizio. Dal 1995 è abilitato per le difese d’ufficio presso il Tribunale per i minorenni in materia penale, dopo aver conseguito la relativa specializzazione. Ha ricoperto e tuttora ricopre cariche all’interno delle istituzioni e associazioni forensi, anche a livello nazionale. Dal 1997 al 2005 è stato infatti consigliere nazionale dell’Anf (Associazione Nazionale Forense) nonché, a più riprese, membro del direttivo della sezione locale del Foro di Busto Arsizio. Dal 1999 al 2003, ha tenuto i seminari di preparazione all’esame di avvocato per i praticanti avvocati del Foro di Busto Arsizio, organizzati dal Sindacato Avvocati. Nel biennio 2006/2007 è stato membro del consiglio direttivo della Camera penale di Busto Arsizio. Dal 2008 al 2015 è stato Consigliere dell’Ordine degli avvocati di Busto Arsizio, dove ha ricoperto la carica di Segretario nel biennio 2010/2012.

Dal gennaio 2015, l'avvocato Margariti svolge funzioni di consigliere distrettuale di disciplina presso il Consiglio Distrettuale dell’ordine degli avvocati di Milano e si occupa della materia disciplinare forense. Dal 2012 al febbraio 2018 è stato presidente dell’Organismo di vigilanza ex D.lgs. 231/01 (la normativa sulla responsabilità penale delle imprese) presso l’Amsc S.p.A. di Gallarate, società municipalizzata di gestione di servizi pubblici. Dal 2015 al febbraio 2018 è stato “responsabile anticorruzione” sempre presso Amsc S.p.A. In passato ha redatto articoli in materie giuridiche per le riviste forensi locali, ed è stato relatore in convegni organizzati dalla Camera penale di Busto Arsizio. Svolge tuttora attività di relatore a livello locale, soprattutto in materia di deontologia forense e diritto penale, in particolar modo per la Camera penale. Attualmente è membro della scuola territoriale della Camera penale di Busto Arsizio e formatore presso la Scuola Superiore dell’avvocatura.

Oltre che nell’ambito della responsabilità penale delle imprese, Domenico Margariti esercita la sua attività professionale principalmente nel campo del diritto penale in generale (reati contro la pubblica amministrazione, la persona e il patrimonio), con particolare attenzione ai reati societari e fallimentari, ai reati edilizi e urbanistici, al campo della responsabilità medica, all’infortunistica stradale e sul lavoro, nonché alle difese minorili. «Il mio interesse professionale – spiega – si rivolge anche allo studio della condizione carceraria e alla difesa dei detenuti, nonché al campo della psicologia giuridica e delle neuroscienze forensi, ove ho seguito numerosi seminari e percorsi specializzanti, tenuti dalle più accreditate scuole». In casi giudiziari di rilevanza scientifica e giurisprudenziale, Magrariti ha inoltre collaborato con il professor Guglielmo Gulotta, ordinario di psicologia giudirica all'università di Torino nonché avvocato del foro di Milano, e con il professor Giuseppe Sartori, ordinario di neuropsicologia forense all'università di Padova, autore del trattato “Neuropsicologia forense” (edito dal “Mulino”).

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Iscrizione al Movimento Roosevelt

50,00€

Iscrizione / Rinnovo annuale (1 anno - 365 giorni dalla data dell'iscrizione) al Movimento Roosevelt. (Pagamento con PayPal o bonifico bancario)

Iscriviti al Movimento Roosevelt e fai sentire la tua voce scrivendo sul Blog!

Login Form

Cerca nel Blog

Archivio MASSONERIA ON AIR

Massoneria on air archivio

Massoneria on air archivio 300

Gestione Cookies

EU e-Privacy Directive

Questo sito web usa i cookie per gestire autenticazione, navigazione, e altre funzioni.
Usando questo sito, si accetta che questi files possano essere scritti sul vostro computer.

Consulta la nostra Privacy Policy

Consulta i documenti della e-Privacy Directive

Hai rifiutato di usare i cookies. Questa azione può essere riveduta.

Hai accettato che i cookies vengano scritti sul tuo computer. Questa autorizzazione può essere revocata.