0
0
0
s2sdefault

_99712712_gettyimages-639620990.jpg

Mi ricordo quando 10 o 15 anni fa parlavamo di come i media controllassero l'opinione pubblica, e con quali strumenti.

In pochi apprezzavano davvero di cosa parlavamo. Le persone, allora, volevano ancora credere alla televisione, ai telegiornali ed ai giornali.

Tra l'altro, era complicato capire le sottili manipolazioni che venivano fatte (anchoring, framing, sandwiching, etc..).

Recentemente, abbiamo parlato del ruolo che Trump avrebbe avuto nel "risvegliare" il senso critico delle masse, se non altro per indignazione e reazione.

Le piccole fake news di gossip, che tanto hanno indignato il mondo, sono servite enormemente: hanno aiutato le persone a sviluppare un senso critico che le porta oggi a essere molto piu' attente alla narrazione mainstream.

Non solo, le persone oggi si domandano cosa siano davvero le cosiddette fake news.

Quando sentiamo parlare di "spread" e di come questo causi l'incremento dei mutui, sentiamo fake news?

Quando ci dicono che tramite il taglio alle spese diminuira' il debito pubblico, ci propinano fake news?

Quando l'economia delle famiglie viene comparata all'economia di uno Stato, ci stanno imboccando fake news?

Quando Colin Powell ha convinto il mondo ad andare in guerra mostrando una fialetta di Anthrax, era una fake news?

Quando ci dicono che l'alternativa al neoliberismo e alla lotta al debito pubblico e' il marxismo, si inventano fake news?

Quali sono le fake news che manipolano l'opinione pubblica?

Tutte queste domande stanno diventando oggi sempre piu' comuni anche proprio grazie a quelle bugie di "gossip" che tanto indignano; mentre le grandi fake news, le grandi manipolazioni, danno davvero forma all'opinione pubblica.

Per creare consapevolezza di come il sistema mediatico sia "bias", e per gettare luce su come questo operi, e' stata fondamentale l'opera di analisi e di critica di giornalisti come Marcello Foa.

Proprio partendo dal caso del Presidente della RAI, discuteremo di fake news il 23 Ottobre, a Londra, presso l'INCA.

https://www.facebook.com/events/2014268522197803/