0
0
0
s2sdefault
Presentiamo l'attuale composizione del CONSIGLIO DI PRESIDENZA del Movimento Roosevelt: ne entrano a far parte (per ora) Paolo Mosca, Gianfranco Pecoraro (Carpeoro), Sergio Magaldi, Roberto Tomaiuolo, Luongo Roberto, Carlo Toto, Giovanni Smaldone e Roberto Alice.

Nelle prossime ore, tanto sul sito che sul blog del Movimento Roosevelt, appariranno alcuni comunicati ufficiali che integrano, modificano e aggiornano le comunicazione di due documenti licenziati dalla Segreteria Generale MR lo scorso 12 settembre, e cioè:
Contestualmente, anche accedendo al link SQUADRA, tra poco sarà possibile trovarvi l'Organigramma aggiornato ad oggi del Movimento.
Anticipiamo ora su facebook alcune delle novità che saranno pubblicate a brevissimo su sito e blog MR.

Il CONSIGLIO DI PRESIDENZA sarà una sorta di Senato del Movimento Roosevelt, cuore pulsante di quell'Ufficio di Presidenza che, da Statuto MR, ha il compito di ispirare, monitorare, coadiuvare e supervisionare ogni iniziativa di altri organi del Movimento, a partire dalla Segreteria Generale.
I neonominati Consiglieri di Presidenza, dunque, saranno come dei "jolly" al servizio dell'intero Movimento, in grado di collaborare su ogni attività rooseveltiana.
D'altra parte, è evidente che ciascuno dei consiglieri potrà dedicarsi a supervisionare soprattutto quelle iniziative e quegli organi MR che rientrino nelle proprie sfere di maggiore interesse e competenza. Ad esempio, sarà piuttosto naturale, per un Paolo Mosca, non soltanto lavorare alla realizzazione di alcune importanti istanze di ampio respiro tematico già proposte e illustrate in sede di campagna elettorale per la Segreteria Generale, ma anche concentrarsi ad ispirare e supervisionare l'attività del Dipartimento "Informazione, Media e TV", diretto da Monica Soldano.
Parimenti, Giovanni Smaldone, che lascia la direzione del Dipartimento per l'Ambiente, la Rigenerazione urbana e la Tutela del territorio e del mare (sostituto da un Dipartimento Problemi e Soluzioni ambientali la cui direzione viene affidata a Franco Pinzaferri), acquisisce con il suo status di Consigliere di Presidenza la prerogativa di poter ispirare e supervisionare qualunque attività che riguardi l’ambiente, la rigenerazione urbana o la tutela del territorio e del mare.
Cosi, Roberto Alice entra nel Consiglio di Presidenza con la specifica mission di implementare lo sviluppo politico-mediatico dei territori regionali, provinciali e cittadini (partendo dallo sviluppo di siti e blog regionali agguerriti e capaci di promuovere istanze e iniziative locali), ma il suo status di Consigliere gli conferisce prerogative generali di supervisione anche su altre aree MR.
Idem dicasi per Sergio Magaldi: lasciando la direzione del Dipartimento per la Cultura, l'Arte e lo Spettacolo (nuovo direttore e vicedirettori di questo Dipartimento saranno ufficializzati a breve), acquisisce tuttavia un ruolo di ispirazione e supervisione apicale su ogni attività culturale MR, ma non soltanto.
Analogo discorso vale per gli altri Consiglieri designati (Gianfranco Pecoraro/Carpeoro, Roberto Tomaiuolo, Roberto Luongo e Carlo Toto): cioè potranno dedicarsi a specifiche attività di ispirazione e supervisione collegate alle proprie prevalenti inclinazioni e competenze, ma manterranno una responsabilità politica apicale a 360 gradi, in quanto membri autorevoli dell'Ufficio di Presidenza.

Rammentiamo, en passant, che l'Ufficio di Presidenza, nella nuova articolazione, risulterà composto da Presidente, Segreteria particolare del Presidente, Vicepresidenti (Segreterie particolari dei Vicepresidenti), Gabinetto di Presidenza (Capo di Gabinetto Lucia Toto, Capi di Gabinetto aggiunti Gabriella Toma e Ivo Mazzone), Consiglio di Presidenza (e assistenti dei Consiglieri).

In prossime comunicazioni verranno ufficializzati i componenti di queste strutture e aggiornati anche quelli dei Dipartimenti, delle Commissioni, degli Uffici, dei Gruppi e delle Consulte MR.


PRESIDENZA MOVIMENTO ROOSEVELT (www.movimentoroosevelt.com)



(Articolo del 13 ottobre 2018)